Il Popolo della Toscana: Prospettive di un’alternativa

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

In una affollata Sala di Villa Arrivabene a Firenze, ha avuto luogo, il 6 febbraio scorso,  il Convegno dal titolo “Il Popolo della Toscana: prospettive di un’alternativa.”  Dopo l’introduzione di Stefano Baldassarri del Quartiere 2, è intervenuto il Prof. Franco Banchi , Presidente del Movimento Popolari Toscani, che ha proposto, con efficaci argomentazioni , il superamento del PdL, anche alla luce delle “Parole Eterne” del Profeta di Barbiana , alle quali si è più volte richiamato.

E’ seguito l’intervento di Alessandro Mazzerelli, Presidente del MAT – Movimento Autonomista Toscano, con l’illustrazione degli  argomenti contenuti nell’accordo programmatico MAT – PdL, dando particolare risalto alla questione dell’invasione extracomunitaria e a quella dell’etica politica. Sono seguiti numerosi interventi del pubblico : Giuseppe Massai, un Consigliere di Massa, un’Amica del vero don Milani, una giovane di Montecatini, tutti evidenziano l’impatto clientelare – particolarmente odioso nelle assunzioni al lavoro –  del PCI-PD sulla società Toscana.

L’On. Riccardo Migliori si è detto più ottimista alla luce dei passati successi di Grosseto, Prato, Viareggio, Montecatini e del 40% raggiunto alle elezioni regionali con Matteoli. Occorre, afferma, trovare un “cartello” che, rispettando le storie e le speranze di ogni componente, porti , dopo oltre sessant’anni, ad una nuova Toscana. A questo fine, è necessario operare sin dall’indomani dei risultati del 26 febbraio.

*MOVIMENTO AUTONOMISTA TOSCANO

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. toscano redini says:

    Che tristezza… la Toscana ridotta a meschino richiamo per un parassitismo di piccolo cabotaggio…

    come diceva quella vecchia filastrocca?

    Oh! Toscana, serva e schiava
    D’ uno Stato forestiero,
    Tassatore e sfruttatore,
    Banditesco e menzognero..

    Or ti vedo rassegnata
    A uno sporco ruol triviale:
    Aggiogata a un carrozzone
    Qual region parastatale…

Leave a Comment