IL PASSATO UN POCO SCOMODO DEL PROF. MONTI

di REDAZIONE

Mario Monti il professore, l’antipolitico, l’incorruttibile. Così lo sentiamo descrivere dai media mainstream, in un vortice di acclamazione collettiva che ne ha fatto, a dispetto dei sacrifici disumani chiesti alla popolazione, il “salvatore dell’Italia”. Oppure Monti come rappresentante della grande finanza mondiale, uomo della Trilateral, delle banche d’affari e delle associazioni più o meno massoniche costituite in gruppi di potere globale. Ma poco si sa di un altro passato di Mario Monti, un passato molto più oscuro, e scomodo, e forse più scabroso ancora. La storia risale a qualche decennio fa, quando il professore era un dirgente della Fiat, anzi della finanziaria della Fiat, la Fidis, e membro del Cda e del comitato esecutivo, negli anni che vanno dal 1979 al 1993. Uno, insomma, che non poteva non sapere. Bene, è proprio durante quegli anni, in cui Fiat acquisisce Alfa Romeo con ingenti aiuti di Stato che si aggirano intorno ai 1.000 miliardi di lire e si avvia a costruire lo stabilimento di Melfi, che si innescò, come accerteranno poi i magistrati, un grosso giro di tangenti, direttamente collegato agli strani affari tra Fiat e il governo italiano, all’epoca dei fatti rappresentato niente di meno che da Bettino Craxi. In sostanza, fondi neri. Furono coinvolti l’avvocato Agnelli, Romiti, e altri grossi dirigenti Fiat. Una vera e propria tangentopoli. Il professor Monti non fu né indagato né condannato, per quanto sul suo coinvolgimento restino dei dubbi legittimi. Possiamo infatti essere tanto ingenui da credere che non ne sapesse nulla? Poteva un uomo nella sua posizione essere all’oscuro di tutto? Un semplice “cameriere” agli ordini di faccendieri pù alti in grado? Chi è davvero Mario Monti? Il “salvatore dell’Italia”? Un semplice e sobrio professore al servizio del Paese? Macché. E’ l’uomo della grande finanza, è un uomo che con i poteri forti ci va a colazione. Ed è a pieno titolo, checché se ne pensi, un rappresentante della casta politica. Con un passato scomodo in più da far dimenticare.

FONTE ORIGINALE: isegretidellacasta.blogspot.it

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

23 Comments

  1. gigi ragagnin says:

    dice bene barbara : se monti non ha tagliato gli sprechi (per almeno 50 miliardi, come dovuto e possibile) non lo farà mai più. è proprio un f(p) !!! ma se lo facesse l’unità d’itaglia andrebbe a puttane.ci sarebbe un sacco di gente che piange : napolitano, 36 milioni di terrons, due milioni di spregevoli esseri che vivono di politica (come la bella famiglia di gemonio), compresa la lega tutta, anche i rabarbari risognanti.

  2. Luigi Di Martino says:

    Sig.ra Giorgia, si calmi, non capisco perchè tanta rabbia offendendo i commentatori che tra l’altro danno sfogo a un disagio nazionale visibile, palpabile…(un imprenditore si è dato fuoco a Bologna…) inoltre si contraddice anche scrivendo che Monti sta applicando leggi varate dal precedente governo che lei stessa poi giudica il peggiore della storia. Prima di scrivere respiri profondamente con la pancia dieci volte, poi pensi un po’ di più, e, come dicono i tedeschi: “Vor dem Schwafeln, schalt’ das Hirn ein” – Allora, 4 mesi, e che cosa ha fatto? Ha emesso ulteriori titoli di stato (pagare debiti con altri debiti, se è una buona massaia sa che solo un amputato cerebrale farebbe questo), ha ridotto irrisoriamente alcuni sprechi, ha perduto un sacco di tempo sull’articolo 18 e, guarda caso, ha perfino minacciato di dimettersi se le coalizioni alle camere non obbediscono…e queste obbediranno temendo nuove elezioni. Quindi, cara signora, come dice la sigra Barbara, perchê questo cervellone non ha subito emesso decreti per ridurre drasticamente gli sprechi del governo (centrale, provincie, regioni, esercito, sanità, gli innumerevoli enti inutili..) subito perchè gli effetti si noterebbero entro 6 -12 mesi invece di perdere tempo con una “lapalia” come l’articolo 18 Se i politici si fossero opposti, avrebbe minacciato di dimettersi, pero per questioni importantissime e non per un idiozia. Lei titola i commentatori furbetti del quartiere manipolati chissa da qui, è maleducata e, suppongo, che non si mescola con la gente del quartiere nei bar, nella strada…si meraviglierebbe quanta saggezza sentirebbe là e si domanderebbe. “ma abbiamo bisogno di questi bocconiani?”e, sono certo, cambierebbe opinione sui furbetti del quartiere e su questo Monti.

    PS – ho sentito il bisgno di risponderle perchè purtroppo ho la sensazione che la maggioranza degli italiani la pensa come lei se si vuol credere al risultato deille differenti inchieste sulle governative del 2013 dove compaiono gli stessi partiti con differenze di -/+ 1 – 3%, mentre dovrebbero rappresentare la totale sparizione di questi partiti cialtroni.

  3. barbara says:

    Signora Giorgia se Monti non ha tagliato gli sprechi e aiutato le aziende in quattro mesi non lo farà mai più.

  4. Giorgia says:

    SIETE DEI MOSTRI ! DEGLI AVVOLTOI ! DEI SAPROFAGI O MEGLIO DEI SAPROFITI SENZA CERVELLO. FURBETTI DEL QUARTIERINO (ALCUNI) UTILIZZATI COME BURATTINI DA BURATTINAI ASTUTI. QUATTRO MESI SONO PASSATI DALL’INSEDIAMENTO DEL GOVERNO MONTI. SOLO QUATTRO MESI. Dopo la devastazione del nostro paese ad opera della calsse politica peggiore della storia. Davvero ceredete che valga la pena convogliare tutte le vostre rabbie sul Prof. Monti ? Credete forse che il ritorno alla vecchia classe politica cambierebbe le cose ? Ma per favore! IL GOVERNO MONTI STA PER ADESSO APPLICANDO LEGGI VARATE DAL PRECEDENTE GOVERNO. LO CAPITE O NO ?

    • gianluca says:

      E allora? Noi men che meno vogliamo il ritorno dei precedenti, noi semplicemente vogliamo che salti per aria lo Stato italiano per come è costruito oggi. Le basta?
      dir

      • Alassio says:

        sono perfettamente d’accordo con te, saltassero in aria tutti sti maledetti porci! e chi se ne frega se poi fallisce l’Italia, per quanto mi riguarda più della metà degli italiani sono già falliti ma ancora sperano in un miracolo dall’ alto!!!

    • FrancescoPD says:

      …doveva solo fare UNA cosa per meritarsi rispetto
      TAGLIARE, FALCIARE, DISINTEGRARE la spesa pubblica e tutti gli attaccati alla tetta statale.

      Non avendo fatto niente di tutto questo, si godrà d’ora in poi tutte le vomitate di mezza italia.

      ….finchè vorrà tornarsene a pascolare i nipotini al parco, perchè con una debacle simile, non lo vorranno più vedere neanche alla bocconi, neanche di striscio!!

    • Marco C. says:

      Buongiorno Giorgia,
      in verità sembra che sia Lei ad avere una rabbia repressa se si è convinta che il prof. Monti sia il VERO salvatore della patria:
      La persona in questione ha connessioni con Trilateral, Goldman Sachs, Bilderberg e qui mi fermo altrimenti vado avanti all’infinito.

      Il buon SuperMario (il suo governo) ha REGALATO alla banca newyorkese Morgan Stanley, ben 2,567 MILIARDI di EURO, pari a poco meno del 10% dell’importo della manovra.

      fonte: lindipendenzanuova.com
      link: http://www.lindipendenzanuova.com/monti-morgan/

      forse se leggesse un po’ di più qualche dubbio le verrebbe, e capirebbe che Monti e tutto il suo “governo tecnico” sono solo dei burattini in mano a poteri molto più forti, dei quali i nostri media NON NE PARLANO MAI!

      Le auguro buona Pasquetta, anche per dimostrarLe che non abbiamo rabbia/astio verso Monti, ma non siamo contenti per niente di come vengono gestite le nostre vite, a cominciare dal fatto che ci hanno tolto completamente “la sovranità”, sancita dal primo articolo della Costituzione Italiana.

      Buona giornata.
      MC

    • Antonino Trunfio says:

      Gentile Giorgia, le propongo un affare. Lei si tiene il suo sobrio rag. Mariugo Montozzi, glielo cediamo senza chiedere altro in cambio, ovvio che se lo paghi e lei e tutti quelli che come lei lo ritengono all’altezza.
      Quanto a me e a tutti gli altri, che mi pare non siano proprio un ristretto stormo di avvoltoi, preferiremmo volare liberi.
      Lei lasciamo in dote i mirabolanti risultati che le darà a piene mani il suo ragioniere. Noi rimaniamo in Italia, insieme a lei, rispettandoci a vicenda, tenendoci un Italia che non chiede assistenze e aiuti a un miserabile ragioniere. Comprende ? Mi saluti il beneamato ragioniere della Polisportiva Bocconi.

  5. Silkvana says:

    Perchè non indagare anche sulla Fornero….. dall’età che ha dovrebbe anche lei avere molti scheletri negli armadi –
    Da donna la odio fortissimamente … ha affossato tutto ciò che avevamo ottenuto, noi donne, con grandissimi sacrifici a favore dei nostri figli.
    La odio.. la odio… la odio!!!!!

    • Marco C. says:

      buongiorno Silvana,

      della Fornero si è scritto molto, esistono anche alcuni video girati dal popolo della rete, ne ìndico uno a caso, però molto esplicativo, girato dal buon Claudio Messora (byoblu.com).

      fonte: byoblu.com
      link: http://www.youtube.com/watch?v=QOo10uREI3w
      dal minuto 1:55 in poi

      Buona Pasquetta.

      MC.

    • Antonino Trunfio says:

      Gentile SIlvana, la Fornero !!! scheletri negli armadi ? ma che dice !! è solo la moglie di tale De Aglio che di mestiere scrive per LA Stampa di Torino e insegna all’Università di Torino, Cosa che fa pure la Fornero, ministero attuale escluso. E cosa che fa pure guarda caso lo figlia, anni 32, insegna all’università. E poi cosa vuole !! la figlia non bastandole a soli 32 anni il posto di ricercatrice all’uni, presiede anche una fondazione ! sa di cosa ? della banca dove la ministro coccodrillo è transitata qualche anno fa, facendone la vice presidente !! Insomma un bel cv, che ne dice ? e lei è pure arrabbiata Silvana !! suvvia !! questa è gente che pensa sempre e solo al nostro paese !!

  6. Lucafly says:

    Se il passato del Rag. Monti è quello descritto nell’articolo
    non vi è dubbio sulle sue incapacità, quello che piu gli è consono a mio modo di vedere è l’appellativo di Gaglioffo ( buono a nulla ) chiamato da suoi burattinai ma con una differenza dovrà rendere conto al popolo e non ai burattinai.

    • Antonino Trunfio says:

      I gaglioffi vengono presi a pedate nel sedere.
      La corte marziale invece, in guerra li fa fucilare subito, i disertori e i traditori della patria. Comprende la differenza ?
      Non parliamo poi della mafia !! se solo fossero nemici della mafia, Monti e soci, sarebbero già saltati per aria con auto e scorte al seguito. Altro che gaglioffo !!

  7. Maciknight says:

    Monti ha pure avuto seri problemi come Commissario Europeo con procedimenti a suo carico che lo hanno indotto alle dimissioni, eppure su questo grave episodio i media non pubblicano un rigo, essendo tutti proni ed applicando autocensura preventiva

    • Marco C. says:

      già…
      e non solo, insieme a tutto il suo gorverno ha ricevuto una denuncia con i seguenti capi di imputazione:

      – attentato contro l’integrità, l’indipendenza e l’unità dello Stato;

      – associazioni sovversive;

      – attentato contro la Costituzione dello Stato;

      – usurpazione di potere politico;

      – attentato contro gli organi costituzionali;

      – attentato contro i diritti politici del cittadino;

      – cospirazione politica mediante accordo;

      – cospirazione politica mediante associazione;

      fonte: Stampalibera.com
      link: http://www.stampalibera.com/?p=43355

      siamo sempre messi peggio, vero sig. Monti?
      MC

  8. Fabrizio says:

    Per prima, a cucinare a fuoco lento i lavoratori ci ha pensato il ministro Fornero. Con dichiarazioni che nessun imprenditore condividerebbe mai, è riuscita “la dove volano le aquile” e a far passare il messaggio che la riforma del lavoro, serve affinchè le aziende italiane non se ne vadano. Oggi, ci pensa il “miracolato di Lourdes” Mario Monti a completare la cottura. Infatti,sostenendo una tesi a dir poco anacronistica, si lascia trasportare nell’alveo degli economisti, i quali, sempre più spostati verso l’economia finanziaria, di impresa non ne capiscono un fico secco. Nessun paese al mondo, potrebbe mai essere competitivo con la pressione fiscale diretta che sfiora il 65% e quella indiretta che aumenta il dato di un ulteriore 15% a conformare un complessivo finale pari all’ 80%. Pensare alla crescita economica dell’economia reale in Italia non è più possibile, e questa è, la motivazione più importante per cui le imprese non assumono. Il blasone del professore, non è sufficiente a colmare le sue lacune, e se mai fosse consapevole di questo, la prima cosa che l’Italia dovrebbe fare, è ripudiare il debito pubblico.

  9. Daniele Roscia says:

    Basta vedere la facile, ma di dubbia professionalita’ della fonte, per capire che la redazione, sulla falsariga del populismo antimontiano, prende lucciole per lanterne. Aggiusta il tiro, non ti accodare alla Pradvapadania, se volete raccontare barzellette meglio chiedere a Silvio, e’ un lavoro che sa fare meglio.

    • Leonardo says:

      Sinceramente, la fonte è una di quelle più citate dai media (ad oggi mai smentita), proprio per via delle porcate scoperte relativi ai mandarini parlamentari ed ai parassiti della politica.

  10. Antonino Trunfio says:

    ma scusate se oggi Monti ha 70 anni, nel 1979 ne avrà avuti 37. Ora qualcuno mi spiega come si fa a 37 anni, a meno che non si possiede direttamente un’azienda, a sedere nel CdA ? E poi scusate, se sarà stato pure un rettore della Bocconi, tra il 1979 e il 1993 non doveva insegnare ? Mi sorge il dubbio che di scheletri negli armadi ce ne sono per tutti, compreso il ragioniere.

  11. Antonino Trunfio says:

    chi è il rag. Monti ? un’altro della serie “appeso ai fili del gran puparo”.
    La barzelletta di ieri a Seoul : Monti chiede al presidente cinese di investire in Italia. Il cinese gli risponde che quando torna a Pechino la fa sapere ai cinesi !!!
    Ditemi voi se è una barzelletta o no ?
    Di solito i soldi propri si investono dove rendono, e l’Italia è l’ultimo dei paesi al mondo dove si possa rischiare un centesimo di euro o dollaro, o yuan !!

  12. Lucafly says:

    Per capire bene cosa sia la famiglia Agnelli e in particolar modo la FIAT basta leggere il libro:”TUTTO IN FAMIGLIA” di Alan Fridman 1988.( mai querelato per i contenuti)
    A tal proposito da allora nella mia famiglia più nessuno ha acquistato un prodotto proveniente dalle fabbriche Fiat e galassia solo cosi ci si toglie dai Coglioni un impresa che vive di sussidio statale…ergo parassitismo
    proprio come li descriveva il grande Miglio.
    amen

  13. stefano says:

    E bravo Mario…

Leave a Comment