Il partito di Eva Klotz ha scelto: sì al referendum per il Sud Tirolo

di REDAZIONE

Il congresso della Suedtiroler Freiheit, il movimento politico della pasionaria Eva Klotz, ha votato all’unanimita’ la proposta di referendum per separare la minoranza sudtirolese dall’Italia. L’intenzione, e’ emerso dall’assemblea del partito svoltasi ad Appiano, e’ quella di votare due mesi prima delle prossime elezioni provinciali, nell’autunno del 2013. Tre i quesiti: rimanere in Italia, ritornare in Austria o autodeterminarsi come stato libero del Sudtirolo. Il referendum, e’ stato spiegato, sara’ aperto ”a tutti i cittadini con diritto al voto in Alto Adige”.

Circa trecento le persone presenti al congresso, tra cui anche esponenti di minoranze europee. La Suedtiroler Freiheit aderisce infatti ad una raccolta di firme a livello europeo per ottenere il diritto all’autodeterminazione dei popoli. Intanto il portavoce della commissione del Parlamento austriaco per le questioni altoatesine, Hermann Gahr, ha respinto nel modo piu’ assoluto l’istanza di uno Stato libero del Sudtirolo, come riporta oggi il giornale austriaco Tiroler Tageszeitung.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Comments are closed.