Il Papa: non tutti sono rifugiati. Ai migranti regole diverse rispetto a chi scappa dalla guerra

Pope Francis

di SERGIO BIANCHINI – FINALMENTE IL PAPATO SI SGANCIA DAI FOLLI SOSTENITORI DELL’APERTURA INFINITA. Cosa faranno adesso gli imperiali che da 20 anni inondano l’Europa di migranti di ogni genere coprendosi dietro la morale religiosa?

Il Papa ha detto che bisogna distinguere tra rifugiati e migranti economici, cioè quelli che scappano dalla miseria e che nei nostri notiziari vengono blanditi e vezzeggiati e nei nostri tribunali vengono esentati dal rimpatrio.

Ha detto anche che i governi devono essere prudenti e valutare le vere capacità di accoglienza.

E così adesso lo scudo morale per quelli che cercano di scardinare la nostra società e che sono assolutamente privi di sensibilità nazionale è saltato.

Il Corsera annuncia la svolta con un occhiello defilato in prima pagina ed un servizio a pag.29.

Ora, nelle condizioni in cui versa lo stato italiano e la società italiana come potremo continuare la nostra crociata contro l’Europa egoista che non vuole farsi invadere dai PRELEVATI dalla nostra marina sulla costa Libica e indotti ad arrivare da centinaia di associazioni e ONLUS “umanitarie” che di noi se ne fregano?

Comunque finalmente una soddisfazione, dopo anni di sbalordimento di fronte alla pretesa moralità e ineluttabilità dell’assurdo e dell’impossibile.

Print Friendly

Articoli Collegati

1 Commento

  1. luigi bandiera says:

    I CAPITRIBU’ E GLI STREGONI in nome di Dio e del popolo hanno fatto da sempre tantissime ingiustizie: Danni e MORTI..! Veramente tantissimi.

    Sempre piu’ CHIARO E FORTE il SEGNALE.

    SALAM

    PS:
    …-
    …-
    …-

    …—…
    …—…
    …—…

    -..
    .

    .–.

    .–.

    .-..
    ..

    ..
    -.

    –.
    .-
    -…
    -…
    ..
    .-

    -.-

Lascia un Commento