Il nuovo della politica: Moggi candidato con Stefania Craxi

di TONTOLO

Luciano Moggi si candida alla Camera. La conferma arriva dallo staff di Stefania Craxi. L’ex direttore generale della Juventus, al centro dello scandalo di calciopoli che lo ha allontanato dal mondo del calcio, sara’ infatti capolista alla Camera per i ‘Riformisti Italiani’ dell’ex sottosegretario di Stato agli Esteri. La lista dovrebbe presentarsi collegata a quella del Pdl.

”Stiamo parlando del piu’ grande sportivo italiano. Moggi non e’ solo candidato per i Riformisti italiani, e’ una bandiera contro questo circo mediatico giudiziario che dura da 20 anni; che rovina famiglie, carriere e

onore delle persone; contro questo Paese ipocrita e alla ricerca di un capro espiatorio; e contro chi non poteva non conoscere il sistema del calcio italiano e ha fatto finta di cadere dalla luna”. Cosi’ Stefania Craxi, ha cammentato la decisione di candidare Luciano Moggi come capolista in Piemonte.

Oddio, la Prima Repubblica, della politica e del pallone, proprio non vuole… morire!


Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. Sampietri says:

    Ma se è alleato della Lega è ripulito! Del resto seguiamo l’esempio della Lardona in Rai! Così si fa. Prima prendere poi che gli altri chiacchierino pure, diceva sempre il capo.

  2. Borderline Keroro says:

    Guardate che Moggi, piaccia o meno, è stato usato come capro espiatorio per aiutare una squadra che stava fallendo malgrado artifici contabili vari: spese tante vittorie 0.
    Problemi che comunque non sono stati risolti, per cui ne vedremo delle belle.
    Moggi può avere mille difetti, ma non è il mostro che certa stampa si è premurata di sbattere in prima pagina (mai chiuso arbitri nello spogliatoio, mai telefonato ad arbitri in attività malgrado l’abbiano intercettato per un paio di anni; un tizio santificato ma intercettato per sbaglio, invece chiamava eccome…).
    Ovvio che Moggi venga messo in lista per intercettare i voti juventini, ma, ripeto, può avere mille altri difetti ma come competenza e lucidità ha pochi rivali. Nel suo campo direi nessuno.
    Uno così al posto degli Abete e Petrucci vari potrebbe fare bene allo sport italiano (e ricordiamo che CONI e FIGC sono enti in cui la politica c’entra eccome).

  3. Comitato Ultimi Veri Venexiani says:

    Ma per favore !!!!

Leave a Comment