Il Nord Est corre più della Merkel. Ma non è una novità

di ELSA FARINELLInordest

Export del triveneto: più 5,8 contro il 3% nazionale. La Merkel ha fatto solo un – 0,3%. Ben 19 distretti su 23 sono in crescita, con il record nazionale di un più 6,9% in Friuli. Tra i primi 10 distretti in crescita a livello italiano, 5 sono veneti. Si esporta in Usa (più 23%), in Cina (più 20%), in Germania (più 10), in Gran Bretagna (più 20%), in Corea (più 31%), in Sudafrica (più 56%), in Messico (più 30%).

Peccato che lo Stato vanifichi la spinta dell’economia veneta. Non chiediamoci come mai la Corte costituzionale abbia bocciato anche solo la richiesta di referendum consultivo per l’indipendenza.

 

 

 

 

 

Print Friendly

Recent Posts

5 Comments

  1. Beniamino says:

    Ha ragione Antonio, SOCCOMBEREMO…perchè? perchè i Veneti sono grandi lavoratori e appassionati di creare, costruire, inventare, ma non abbiamo politici…la lega? Ma fatemi un piacere, questi sono cercatori di “careghe”, li dovreste vedere come si scannano tra LORO prima delle elezioni,…da VERGOGNARSI…infatti vediamo a che livello spaventoso è il Veneto in queste mani…PRIMI NEI SUICIDI, PRIMI NELL’ ACCOGLIENZA degli islamici, primi a pagare TUTTO, ULTIMI NEI DIRITTI, NEGLI AIUTI che la regione /stato dovrebbe OBBLIGATORIAMENTE FORNIRE…invece la preoccupazione dei “governanti” è quella che i “migranti” (sono clandestini e basta) stiano bene, ben pasciutti e magari pronti adare lavoro e stipendi a questi che DOMANI SARANNO I NOSTRI CARNEFICI…..non parlo della chiesa islamizzata che sta lavorando alacremente per farci fuori e sostituirci con neri islmanici, indiani…..Ma termino collegandomi al TRICOLORE che gli alpini sbandierano ogni volta che si muovono….questi non hanno capito niente, sono brave persone, certamente….ma non riescono a pensare che sono MANIPOLATI dal SISTEMA che è anche loro NEMICO……

  2. Riccardo Pozzi says:

    Capisco orgoglio e frustrazione dei triveneti ma, cari amici, la soluzione alla tirannia italica sul territorio veneto e non solo (ricordo che i residui fiscali lombardi sono quadrupli rispetto al Veneto mentre la popolazione è doppia) dipende da noi tutti e da sempre è nelle nostre possibilità: è quella indicata con coraggio e perseveranza da Giorgio Fidenato ovvero l’abolizione del sostituto d’imposta.
    In pochi mesi il castello fiscale crollerebbe e la politica rimarrebbe nuda con le sue colpe e le sue ruberie storiche. I lavoratori dipendenti si incaricherebbero di risolvere la questione settentrionale e di fare quello che gli autonomi (per ignavia e paura intrinseca alle loro divisioni corporative) non hanno avuto il coraggio di fare. Invece in Veneto le file davanti alle banche con le deleghe di pagamento ogni 16 del mese sono anche più lunghe che altrove e Giorgio Fidenato è rimasto politicamente solo.

  3. Luca Carrer says:

    Carissimi Amici de L’ INDIPENDENZA,

    Vi chiedo gentilmente di non chiamare piu’ la ns zona NORD-EST bensi’ TRIVENETO ( in vista della Nuova Repubblica Veneta ).

    A NORD-EST DI CHE COSA? Di Roma? Non non c’ entriamo piu’ niente con questa gente per cui chiedo rispettosamente di non venire accumunati ad altre realta’ a noi ormai totalmente estranee.

    Grazie e Buon Lavoro.

  4. Antonio says:

    E pensare che il popolo veneto si estende dal friuli a Brescia bergamo guarda caso dicono che non esiste popolo veneto e lo hanno diviso geograficamente insegnando a scuola che venezia era una piccola repubblica marinara italiana che viveva di pesca e commercio entroterra. L’ enbargo russo tasse ben oltre 70%
    Leggi che lasciano ladri a rubare indisturbati norme demenziali bloccano molto lo sviluppo e il benessere. Con una palla al piede come litalia
    Socconberemo. la cosa che mi dispiace e vedere e sentire tricolori da per tutto adorati e sentire l’ talia ci ha liberati dallo straniero ci ha difeso dallo straniero. La nostra patria.penisola.storia.cultura.nostro paese.sono italiano. questo detto da veneti da generazioni! Non e colpa loro se gli anno fatto il lavaggio di cervello bisogna riprenderci la nostra storia alla fine non abbiamo niente in comune con penisola ne culturalmente ne storica solo un vuoto di 150anni che ha portato disgrazie e una lingua inposta. Sento sempre piu spesso dire mi vergogno di essere italiano. E io rispondo non mi vergogno perche sono veneto anzi sono vittima di un ente che non Riconosco.

Leave a Comment