Toc toc, c’è qualcosa nella testa? Il lombardo esiste solo per l’Unesco

di BRUNO DETASSISlombardia maroni

La codifica della lingua lombarda è già realtà, l’Unesco l’ha riconosciuta peraltro tra le lingue a rischio di estinzione. Per l’Unesco è una lingua da salvare e diffondere, ma non lo è per la Regione Lombardia nonostante i propositi su numerose priorità elettorali. Che attende la Regione Lombardia a supportare attraverso un percorso culturale e scolastico, la difesa del proprio idioma? Nonostante i vantaggi che potrebbero arrivare attraverso i finanziamenti dell’Unione europea, perché si è arenata una bozza di proposta di legge sulla questione? La risposta è banale. Non frega a nessuno, l’identità non è chiaramente dopo due anni di governo, una priorità della giunta. La lingua può attendere. Toc Toc… consiglieri regionali. Qualcuno ha voglia di riaprire quel cassetto e darsi una benedetta mossa per dire che i lombardi ancora esistono e non sono una categoria del passato?

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Maloenton says:

    Porta i tuoi figli a scuola di arabo e di corano…è il vostro futuro !

  2. luigi bandiera says:

    Parlarghe ai fioi soeo in talian xe un REATO..!
    Vol dir voer un ZENOSIDIO CULTURAE. Se nol xe reato che kax xeo..?

    Deve tuti na mosa.

    Saeudi.

Leave a Comment