Il Corano democratico

coranodi MARIO DI MAIO – Gli avvenimenti arabo/iraniani confermano che l’islam non è per niente cambiato nei secoli e che per far smettere sunniti e sciiti di scannarsi a vicenda necessita un numero adeguato di “infedeli”sottomano da far fuori. È incredibile che in Italia continui a circolare la barzelletta che l’islam è una religione di pace, e che quello di oggi è moderato perché applica una sorta di Corano democratico, correttamente interpretato. Ne conseguirebbe che va combattuto solo l’Isis perché terrorista mentre le masse arabe non sono pericolose e vanno “integrate”a braccia aperte. Ovviamente le moschee sarebbero obbligatorie per garantire a lor signori la libertà religiosa che a noi negano nei loro Paesi per motivi “religiosi”. Se è indispensabile, facciamoli arrivare, però tenendo ben presente che se sono buoni mussulmani hanno il dovere di convertirci e che se non lo facciamo……

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment