Il Cav fa dimettere la Minetti. Presto si metterà con una tardona

di TONTOLO

La notizia rimbalza di gossip in gossip, da sito in sito, da rotocalco a rotocalco: Berlusconi ha convinto Nicole Minetti a dare le dimissioni dal Consiglio regionale della Lombardia. Pare che già lunedì la ex igienista dentale (si, vabbè…) del Cavalier Pequenio consegnerà la lettera con cui rinuncerà definitivamente ai suoi 10 mila euro netti e rotti di “stipendio politico”. Probabilmente il sui amico-protettore le avrà assicurato un congruo risarcimento, anche se adesso sta un poco in ristrettezze economiche, vedi le ultimissime vendite milaniste.

Nuovo corso per il Cav, dunque. L’uomo ha voltato pagina e visto che si ricandida come premier nel 2013 (in quanti ci avevano realmente creduto alla sua uscita di scena?) deve rifarsi l’immagine: ha cominciato col perdere quattro chili e col fare jogging tutti i giorni per perdere quel gonfiore che lo faceva più tronfio di quanto già è normalmente. Basta sgallettate, olgettine e veline di varia risma. Dicono che stia tentando addirittura un riavvicinamento con la ormai ex moglie Veronica Lario, ma forse è disposto a ingoiare amaro per scucire qualche milione di euro in meno all’anno. La sua stessa ridiscesa in campo della politica non sarebbe tanto dettata dalla possibilità di rivincere, quanto dalla volontà di contare ancora e così poter meglio difendere la “sua roba” che ultimamente non luccica come oro al sole.

Non ci sarebbe da sorprendersi se lo vedessimo presto accompagnarsi a una qualche tardona, che potrebbe piazzare nell’attico/superattico che possiede a Roma in un palazzo ex Ina/Assitalia dove fino a pochi giorni fa abitava una ex infermiera popputa stile Drive In, ora trasferitasi in altra parte d’Italia, e dove lui si è presentato in persona (non ha mandato nemmeno il rag. Spinelli) per riprendersi le chiavi! Grande il Cavalier Pequenio!!!!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Franco says:

    E’ disposto a tutto per i “suoi(nostri)amati quattrini)”,anche a riprendere la vecchia abtudine (peraltro MAI persa) di belare come un agnellino nello stesso istante in cui ti “inchiappetta”.E’ proprio vero:del maiale non si “butta” niente,a condizione che passi dal porcile al macello.

  2. oppio 49 says:

    bella foto, soprattutto la posa plastica delle labbra… non si vive di sola politica ed io apprezzo… molto

Leave a Comment