Il buon samaritano non si portava a casa lo straniero

immigrazione-sbarchi-22-aprile-2014

di MARIO DI MAIO – I cattoprogressisti “una cum” centri sociali, blocco delle sinistre e cooperative varie quotidianamente ammoniscono gli italiani affinche ‘ accolgano tutti gli immigrati secondo l ‘insegnamento evangelico del buon samaritano. Ma che c’azzecca? Il buon samaritano, di passaggio, ha salvato la pelle a uno straniero e lo ha affidato a proprie spese a un albergatore per farlo rimettere in piedi dopo il pestaggio, dovendo proseguire il suo viaggio. Mutatis mutandis, l’Italia fa la stessa identica cosa quando salva i naufraghi dall’annegamento e li ricovera nei propri ospedali per rimetterli in sesto. Ma se non ha lavoro da offrire, non puo’ essere obbligata a “importare” centinaia di migliaia di afroasiatici anche potezialmente pericolosi per i noti motivi. Il Vangelo non dice che il buon samaritano si è portato a casa lo straniero.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment