IL TRAMONTO DELLE IDENTITA’ TRADIZIONALI

di MASSIMILIANO CARMINATI 

La montagna e i montanari sono sempre stati altro da ciò che hanno pensato di loro i cittadini. Non sono molti decenni, più o meno dagli anni Ottanta del secolo scorso, che si è chiarita e divulgata l’autopercezione dell’uomo di montagna. Parallelamente è cominciata in sede di analisi e ricerca scientifica una seria opera di revisione dei pregiudizi, che ha insegnato a leggere questo mondo, quindi a comprenderlo, ad apprezzarne le differenti forme e gli innumerevoli volti, ma anche a scorgere i suoi problemi e a diagnosticare le sue sofferenze.

Le comunità alpine stanno affrontando da decenni un pericolo mortale e forse impossibile da battere: lo sradicamento, con il conseguente corollario di disintegrazione dell’orizzonte di significati e valori, ovvero di quel sapere tradizionale plurisecolare che rendeva le Alpi un insieme di microcosmi nei quali comunità vere, autentiche, amanti di libertà politica, verdeggiavano nel totale rispetto del territorio, in virtù di una sensibilità al sacro molto profonda.

Secondo Salsa l’inizio della crisi è da ricercarsi al principio del XIX secolo, quando, mutata la percezione dello spazio alpino, dalle pianure e dalle città si cominciò a frequentare i monti a scopi terapeutici per corpo e spirito. Questi uomini portarono con sé i bacilli del contagioso “disagio della civiltà”. E logiche e stili di vita prettamente urbane, aliene a quel mondo, si diffusero come un morbo, irrispettose di tutto.

Vuoi vederci chiaro?

Acquista Subito a Prezzo Scontato su IBS il libro di Annibale Salsa Il tramonto delle identità tradizionali

Che fare, dunque? Di quali strumenti armarsi per ridare speranza al futuro delle nostre montagne? Quale alternativa strategica è necessario adottare di fronte all’inarrestabile arroganza dell’omologazione planetaria dei costumi, apportatrice di edonismo, deresponsabilizzazione, spaesamento? Tralasciate soluzioni-palliativo troppo ottimistiche, per intraprendere un cammino di cambiamento radicale che operi a profitto di un progetto sociale, politico ed economico di tipo olistico serve una volontà forte. E una volontà tale scaturisce unicamente da un pensiero audace. Il quale, a sua volta, è figlio legittimo di qualcosa che l’Autore avverte ma purtroppo non approfondisce: “una nuova mitologia che riesca a riattivare le emozioni e fornisca le ragioni di senso per una vita dignitosa”.

AUTORE: Annibale Salsa; TITOLO: Il tramonto delle identità tradizionali; EDITORE: Priuli & Verlucca, Scarmagno (TO) 2009, PAGINE: 204; PREZZO 14,50 euro.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment