I saldi non salvano l’economia. Crollano le spese dei cittadini. Renzi governa un Paese fantasma

conf renzi

di GIULIO ARRIGHINI*– Un disastro anche lì. Se non ci sono soldi, non si vanno a spendere i pochi risparmi neanche durante il periodo dei saldi. Ed che ecco la prova della morte civile che ci circonda, arriva dall’Istat: a luglio 2016 le vendite al dettaglio diminuiscono dello 0,3% rispetto a giugno sia in valore sia in volume e calano, anche rispetto a luglio 2015, dello 0,2% in valore e dello 0,8% in volume. Sull’anno, per andare nel dettaglio, aumentano le vendite nella grande distribuzione (+1,1%) e si contraggono quelle delle imprese di piccole superfici (-1,2%).

Non basta l’effetto saldi, calo  luglio  – Non bastano le vendite di fine stagione a risollevare gli acquisti di moda e i consumi in generale. A luglio 2016,abbiamo speso meno per vestirci, viaggiare, consumare: la flessione complessiva dei consumi (-0,2% nell’anno). Tengono un po’ gli alimentari, ma nonostante i prezzi freddi, crescono appena dello 0,5%.

Si elimina infine ciò che non è necessario ma considerato ormai purtroppo nella categoria del superfluo:  libri, giornali e riviste (-4,6%) ed elettrodomestici, radio, tv e registratori ( meno 2,3%).

E’ l’immagine di un paese fantasma.

*Segretario Indipendenza Lombarda

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment