I pirla padani e la tassa sull’Europa

cartografia europa

di LEO SIEGEL – Correvano gli anni 90 quando Gilberto Oneto settimanalmente dispensava cultura, saggezza e ribellismo sulle colonne della Padania. Rileggerlo ora, contribuisce a far lievitare in noi ammirazione e nostalgia. Cito testualmente: “Tutti noi ci siamo molto arrabbiati per la cosiddetta Tassa sull’Europa. Ci siamo arrabbiati per l’estorsione, perché ci hanno promesso che ci sarà restituita, e perché non si sa se e quando ce la restituiranno, e ci siamo ferocemente incazzati perché ci hanno costretti a pagare per un pessimo affare, per l’adesione a un sodalizio che – per le modalità con le quali è avvenuta – costituirà quasi sicuramente una fregatura economica”.

Infatti è andata, e minaccia di continuare ad andare esattamente così, se gli estorti nostrani non passeranno dai moccoli ai fatti, smentendo, meglio tardi che mai, quella che tu, Gilberto, definivi “pirleria dei nostri indigeni”. Variante etnica della sconfinata imbecillità di certa umanità, per dirla in rima baciata.

 

 

Print Friendly

Articoli Recenti

9 Commenti

  1. luigi bandiera says:

    Oh, che bel minestrone nei commenti. Dogni modo tutti c’entrati.
    Tuttavia, caro Leo, non per giustificarli se no oltre che scemi diventano STOCKOLMONE, sti padani o specificando meglio piemonteis, lumbard, veneti, emiliani e romagnoli. Forse anche toscani e liguri..? Dicevo, con tutto l’indottrinamento fattogli attraverso le canoniche e le KST o scuole trikolorite… che si puo’ pretendere..?
    .
    Dico io, pazienza la scuola trikolorita nata per fare i rossi tagliani, ma le kanonike che si sono aggiunte per fare gli itagliani… dico io: il pro dove sta’..?
    Poi basta leggere che se non scrivi come vuole l’italia sei un deficiente un non culturato… poi i razzisti sono gli umili e forse gli analfabeti..?
    Insomma e poi o ma, vedo un parallelismo tra italia e Libia.
    Voi lo vedete..? Se komunisti e schiavi de roma da sempre predona no di certo…
    Beh, la Libia non si unisce perche’ ci sono tante tribu’ li’ presenti. Mentre in italia no..?? Cioe’ non c’erano e o non ci sono TRIBU’ da nord a sud e da est a ovest, in italia per l’appunto..?
    Ma vedete la differenza tra i latini (ci hanno messo l’etichetta di latini a tutti, sti ignoranti. Ah, ma sanno scrivere bene in taliano e poi sfoggiano l’inglese e il latino sti farisei) e i beduini..? Qualcosa non quadra si o no..?
    Qua basta che uno urli in piazza Venezia o in piazza e basta e tutti lo seguono… e da bianchi diventano neri; o da neri diventano rossi… e cosi’ via fino al voltastomaco. Anche verso il baratro. Beh, Brodi & C. docet.
    E quest’ultimi si dichiarano paladini delle masse lavoratrici… (campa cavallo…).
    Hanno derubato i lavoratori quasi di tutto… tanto che io nelle assemblee in fabbrika dicevo: vi diamo tutta la paga basta che lo stato ci tratti come sono trattati i CANARINI IN GABBIA.
    Noi lavoriamo (i canarini cantano e saltellano tra un bastoncino e l’altro e sono curati bene) e manteniamo il sistema per cui dovremmo essere curati meglio dei canarini dato che siamo forse uomini con i vari diritti medesimi. Invece no.
    Infatti ci fanno credere di essere LIBERI e SOVRANI. Col kax che lo siamo… tra noi e i canarini ne passa davvero. Vero o falso..?
    Noi oggi siamo come quelli di Sparta di un tempo: siamo appunto degli ILOTI..!!
    Ma oggi, queste “visioni” sono da “matti” perche’ i loro “SAPIENS” vedono tutt’altro. Sognano di vederci tutti obbedienti per cui schiavi.
    Mi scappa di dire, alla li_branda/i.
    Beh, chi ha sempre la pancia piena, con merito o no, non puo’ sentire gli stimoli che lo stomaco da al cervello… PROVARE PER CREDERE..!
    Oggi la societa’ sta per ESPLODERE in forma ATOMICA.
    Proprio con lo stesso sistema: a catena.
    Spaccato l’ATOMO (marito e moglie=nucleo e disperso gli elettroni=figli) addio societa’ umana. Senza se e senza ma.
    Il ragionamento continuerebbe ma lascio a voi la conclusione…
    Scrivevo da anni: SOCCOMBEREMO.
    Sbaglio a dirlo oggi e perche’ devo scrivere: STIAMO SOCCOMBENDO e NON LO SAPPIAMO..!!
    Che si scriva in perfetto talibano o inglese, la situazione non cambia. I FATTI hanno la verita’… non i nostri scritti.
    Ah, l’italiano lo possiamo abbandonare tanto si usa sempre meno e piu’ l’inglese anche nel parlamento italoinglese o trikolorito.
    Salam
    .
    PS:
    trombettiere suoni o no la sveglia..!!!

  2. Castagno 12 says:

    Segnalo due articoli che ho trovato ora su http://www.ilnord.it
    “Le Svizzera respinge a centinaia al giorno orde di migranti africani che entrano illegalmente dalla frontiera italiana” – di Giuseppe De Santis – 11 Luglio 2016.
    “Islanda: è nato il gruppo “IRELAND EXIT”. E in pochi giorni il consenso per il referendum d’uscita dalla UE sale al 27 %” – di Giuseppe De Santis – Londra – 11 Luglio 2016.
    In italia ogni giorno vengono alla luce nuove porcate dovute a chi gestisce la Cosa Pubblica: sono individui che sventolano in faccia all’elettorato il numero dei consensi ricevuti.
    Ma non c’è pericolo che venga alla luce un gruppo “ITALEXIT”.
    Si deve concludere che l’elettore italiano si riconosce facilmente in individui per i quali l’Ue va bene.
    E il Nord dell’italia si è adeguato all’andazzo del Paese che pensa di poter sopravvivere restando al servizio del Sistema Mondiale.
    Gli sciagurati non si sono neppure accorti CHE SIAMO DESTINATI A SCOMPARIRE.

  3. Giova says:

    tony, l’essere italiani, oltre al codice fiscale come dici tu, comporterebbe l’uso corretto della lingua italiana. Evidentemente per te è un prezzo troppo alto.

  4. tony says:

    Mah.cosa ci costa essre italiani? Un codice fiscale e relativo indirizzo di residenza. Fatto italiano devi addenpiere agli obblighi per il sostentamento dello stato in essere per qui e dovuto il pagare della propria esistenza .
    Meditate gente siamo globalizzati. Amen

  5. Castagno 12 says:

    Per valutare al meglio l’ingente danno che l’italia ha procurato a se stessa, all’Europa e alla Libia, segnalo il libro di Paolo Sensini “Libia 2011″ – jaca Book – pagg. 174 – € 12,00.
    La Libia stava costruendo con l’acqua pompata da enormi giacimenti acquiferi sotto il deserto del Sahara. Da pag. 136 ricopio:: ” …. la strategia è mirata, oltre a provvedere dell’acqua necessaria l’intera popolazione, ad aumentare il raccolto e il livello delle scorte agricole per
    raggiungere il più elevato grado di autosufficienza e ridurre così la dipendenza dell’importazione dai mercati stranieri. Tale opera ciclopica, che ne fa l’acquedotto più grande del mondo, è in grado di attingere da bacini acquiferi stimati della … “.
    Da “Nexus” – N. 91 – Aprile- Maggio 2011 – pag. 77, ricopio: ” L’acqua che verrebbe pompata dai 270 pozzi, ancora in costruzione, andrebbe ad alimentare non solo il deserto libico rendendolo un immenso campo agricolo, ma verrebbe esportata anche in Sudan e in Egitto con una capacità di circa 5 milioni di metri cubici al giorno”
    Purtroppo siamo nelle mani dei Mondialisti, apprendisti stregoni, fuori di testa ed irresponsabil. Sono accecati dal potere e dal denaro che perseguono portando ovunqe disordine, distruzione e morte.
    A chi dichiara: “Sono orgoglioso di essere italiano” faccio presente che i “politici” italiani si sono anche adeguati alle modalità mondialiste. Fanno la guerra (senza averla dichiarata) al loro popolo che li mantiene nel lusso e nei privilegi: autorizzazione ai sorvoli degli aerei Nato che erogano le Scie Chimiche – aerosol tossici, prelievi in acque straniere di individui che hanno deciso di invaderci, tolleranza delle normative Ue che autorizzano l’importazione di prodotti alimentari cancerogeni, ecc.
    Il tutto a spese del contribuente.
    E il popolo italiano subisce ed approva i gestori di questo devastante caos globale.
    E’ questo contesto DA DISCARICA che suscita l’orgoglio degli italiani DOC ?
    Io non so più cosa fare con individui che preferiscono restare nell’Ue che CI GARANTISCE L’ESTINZIONE.

  6. Castagno 12 says:

    La tua analisi è perfetta e l’appello finale è pertinente.
    Purtroppo ci manca tutto: i politici contrari al Sistema perseguono progetti inutili o comunque NON PRIORITARI ed il popolo non capisce neppure le situaioni che ha davanti agli occhi.
    Basta andare in strada ed osservare come è combinata la maggioranza della popolazione: sono individui che non hanno alcun rispetto di loro stessi. Con questi vogliamo parlare di Signoraggio bancario, del Progetto h.a.a.r.p., o delle Scie Chimiche che hanno sulla testa, MA NON LE VEDONO ?
    Anche chi ha modeste capacità cognitive potrebbe capire o intiure l’entità dei danni che ci procura l’Ue. E’ sufficiente osservare l’accanimento e le false motivazioni utilizzate dai Mondialisti per prolungare, AD OGNI COSTO (paghiamo sempre noi) l’agonia dei popoli inseriti nel BUDINO UNICO europeo.
    Per i Mondialisti l’Ue E’ FONDAMENTALE per tenerci sottomessi, per il gigantesco business che ne ricavano e per i “SERVIZI” che ne ricevono.
    Ne prendo uno a caso. Nel 2011 l’italia aveva con la Libia un “Patto di Amicizia”. la Libia non ci aveva dichiarato guerra, non ci bombardava, non ci attaccava in alcun modo. Ma arrivò dallo Zio Sam l’ordine di bombardare la Libia, e l’italia (Silvio e gli altri) con Francia, Gran Bretagna, rispose “SIGNORSI” senza dichiarare guerra alle vittime designate.
    Da parte sua il popolo italiano pagò UNO ed i Mondialisti portarono a casa DUE.. L’italia con il gigantesco Debito Pubblico, inevitabilmente sempre in aumento, pagò per una operazione che le garantiva una estinzione più sollecita.
    Costo totale dell’operazione per l’italia oltre 260 milioni di euro (3.000 missioni), molte vittime fra i civili libici compresi i bambini. Il popolo italiano ed il Movimento AVAAZ NON SI FECERO SENTIRE.
    In tal modo i Mondialisti azzerarono la gestione Gheddafi – con lui la Banca Centrale della Libia era nelle mani dello Stato, non era posseduta da Azionisti PRIVATI (UNO) e crearono un enorme esodo di invasori clandestini verso l’italia e l’Europa – Progetto EURABIA. (DUE).
    I Mondialisti non possono tollerare i Paesi la cui Banca Centrale è nelle mani dello Stato.
    La Cina ha questa situazione, però HA L’ATOMICA. e gli USA non possono attaccarla.
    Quindi, per i sani di mente, non esistono dubbi circa l’esigenza vitale di uscire dall’Ue che ha inglobato l”italia.
    Nei miei commenti ho parlato, fino alla noia, del problema ITALEXIT. Ho suggerito di consultare il Prof. Giovanni Maria Flick (ex ministro di Giustizia). Mi sono documentato ed ho visto che le procedure consentono di arrivare al voto. Ora diversi Paesi dell’Ue sono in movimento per uscire, ma l’italia non si unisce a loro, PERCHE’ ?
    Qui abbiamo molti Movimenti, Fronti ed altro ed il loro silenzio li squalifica, o meglio, LI QUALIFICA..
    Se per uscire dall’Ue io avessi trovato delle procedure non applicabili, almeno uno di questi Movimenti dovrebbe dire ai lettori che siamo condannati a restare, ora nell’attuale agglomerato europeo e poi nella nuova Entità in allestimento. Perchè tacciono TUTTI ?
    Non riusciamo ad ottenere alcun cambiamento anche perchè la stragrande maggioranza degli italiani si accontenta: la “Democrazia” IMPOSTA dal Nuovo Ordine Mondiale ci consente ancora DI CAMBIARE LE MUTANDE.

  7. giancarlo says:

    La tengo ancora la ricevuta del bollettino di c/c postale con cui pagai esattamente Lit. 450.000.- quale tassa ” sulla salute” che avrebbe dovuto esserci restituita…..ma anche questa nulla……………..
    Vogliamo renderci conto che viviamo in uno stato dove i politici non fanno assolutamente nulla per i propri cittadini se non elargire tantissime parole inutili e talvolta difficili da comprendere sino in fondo?!?!
    WSM

  8. RENZO says:

    Purtroppo in Padania abbiamo troppi cogl….!
    Si lamentano e poi:
    – danno 8 x mille a c. d. chiesa cattolica..ormai indefinibile
    – votano per quelli che glielo mettono nel c..
    – vanno al bar o al lavoro e si lamentano
    – impazziscono se l’itaglia pallonata perde..
    – …..ecc ecc
    Molto tempo fa c’era uno che diceva una delle poche cose giuste della sua vita…
    – governare gli itagliani non è difficile è inutile.
    WSM

Lascia un Commento