I giudici spagnoli e non di Barcellona, premiarono l’imam della Rambla

barcellona

Un tribunale spagnolo aveva annullato nel 2015 un’ordinanza di espulsione nei confronti di Abdelbaki es-Satty, l’imam marocchino ritenuto la mente della cellula jihadista responsabile degli attacchi di Barcellona e Cambrils: è quanto riportano fonti del Ministero della Giustizia di Madrid. L’imam aveva appena scontato una condanna a quattro anni per traffico di stupefacenti e avrebbe dovuto quindi essere espulso: il tribunale ritenne tuttavia che es-Satty aveva “mostrato uno sforzo per integrarsi nella società spagnola”, era alla prima condanna ed aveva un lavoro, e dunque “non poneva un effettivo e sufficientemente grave rischio per l’ordine pubblico o la sicurezza”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Sisma, nell'omelia le parole di Don Camillo sull'alluvione

Articolo successivo

Amatrice un anno dopo, statua al border Camilla. Il sindaco Pirozzi ha ragione: "Un cane è il meglio dell'Italia"