I forconi ci riprovano e partono dal Veneto

di REDAZIONEProtesta dei forconi

Vito Collins Babila, coordinatore regionale del Veneto del movimento, è sceso direttamente da un elicottero a Thiene (Vicenza) per la conferenza stampa dell’iniziativa che farà parlare di nuovo dei Forconi. “Bloccheremo il Veneto dal 5 al 9 dicembre (esattamente a un anno dalla nascita ufficiale del movimento, detto appunto ‘Movimento 9 dicembre’, ndr) – dice – per lanciare un ultimatum allo Stato Italiano. I politici che hanno trascinato l’Italia in questo stato devono pagare”. Per cinque giorni, come un anno fa, i manifestanti organizzeranno sit in e azioni di volantinaggio tentando di bloccare la viabilità.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. luigi bandiera says:

    TROPPE BANDIERE D’ITALIA C’ERANO PRIMA e ci saranno adesso.
    Quelli la’ sono degli attori o marionette del SISTEMA uno e indivisibile..!

    ‘staltri, invece, che tirano gli spaghetti sanno quando tirarli e quando mollarli..!!!

    Sono i presunti cittadini sovrani a NON CAPIRLA fino in fondo..!

    Sanno o no che i loro voti sono come le piume al vento..??

    Primo non pesano niente (sono una piuma?).

    Secondo vanno dove il vento le porta. (sempre piuma e’).

    Terzo la loro volonta’ non conta nulla (sono piume al vento?).

    Le PIUME (se vogliamo le X o i cittadini o i sovrani di uno stato) anche unite non pesano molto.
    Bisogna averne tantissime perche’ esse abbiano un peso di tutto rispetto. Sara’ comunque pochino… o Dio bonino
    !
    Un guanciale (di piume) qua e la’ non porta a nulla.

    Eppoi, se non si e’ focalizzato il NEMICO. Se non lo si distingue per bene: come faranno ad avere un risultato? Non so, una VITTORIA?
    Di solito il NEMICO ha una bandiera, l’amico che lo combatte ne ha un’altra..! O no..?
    Invece, qua nella terra delle PIUME, no. Enne O.
    Se saremmo attenti noteremo che sia il nemico e sia chi lo combatte useranno la stessa bandiera: il trikolore. Come fecero prima..!

    Lo stato e’ uno e indivisibile, ma il popolo e’ 60 milioni di CT (leggi commissario tecnico, alla pallone no?) col peso di una piumina..!!!

    Vaglielo a dire ai vari FORCONI… MOLTI E DIVISI per cui SENZA PESO..!!

    Ha sempre piu’ ragione Ad Kulo Nostrum quando su RPL starnazza tra l’altro: …non serve a nulla. Potete manifestare e fare anche i cretini e duddo guando, che noi facciamo quello che dobbiamo fare. Grazie e buon giorno..!

    Piu’ chiaro di cosi’..?

    • Dan says:

      In realtà il nemico c’era e si era identificato benissimo ma purtroppo la gente, come una massa di pecore, ha aspettato che i capipopolo di turno dessero il là mentre questi avevano per la testa tutt’altri calcoli.
      Quando questi criminali (non meno dei politici insediati) hanno lasciato morire la protesta, la gente non ha avuto le palle di continuarla da sola e così ci siamo beccati renzi

      • luigi bandiera says:

        Caro Dan,
        lo ho scritto e lo ripeto:
        perche’ l’orchestra suoni ci vuole il maestro.
        perche’ un plotoni marci ci vuole il capo plotone.
        perche’ la massa popolare si muova ci vuole un LEADER.

        Non invento mai nulla…

        Perfino i PELLIROSSE morto il capo si ritiravano.

        FUNZIONA COSI’ DA SEMPRE.

        Sono i millantatori e i plagiatori, per non parlare dei demagoghi, i veri e proprio i colpevoli.

        Purtroppo, la massa per sua natura ignorante, segue ‘sti qua come fanno le ochette appena nate: seguono quello che si muove davanti a loro. Fosse anche un’ombra.

        La massa si e’ visto in passato che ha fatto..?

        Seguiva BENITO E ADOLFO come se fossero stati dei veri DIO..!

        Adesso segue quelli che STARNAZZANO DI PIU’, tipo Campidoglio no, con le oche a guardia del loro tesori. Ah, sti romani…
        Cosi’ la BANDA DEI QUATTRO SANNO CHE DEVONO STARNAZZARE PER DIFENDERE IL LORO TESORO che e’ = a POLTRONE. = AL COMANDO..!

        Chi fa il presunto leader sa di queste cose e va avanti senza badare se magari calpesta qualche OCHETTA… o ochetto…!!

        Ci vuole PIU’ FAME E PIU’ PAURA… per far si che Piazza Loreto si ripeta.

        Ancora non siamo a quel livello e per questo la MASSA DIVENTA MALLEABILE… e poi DUTTILE. Infatti, vede in QUELLI LA’ dei leader. (Che e’ leader = a ladri?).

        E i loro leader fanno leggi perche’ le ochette stiano in fila per uno, PER ESSERE SPENNATE, ‘STI PULCINI D’OCA INEBETITI PER NATURA..!

        MA SE NON SI MUOVE L’INTELLIGHENZIA (la reputo MALATA visti ‘sti andazzi) NON SI MUOVERA’ DI CERTO L’ANALFABETA e tutto sara’ INUTILE..!!

        FAME E PAURA sono situazioni a pro RIBELLIONE oppure SOTTOMISSIONE.

        Sottomessi lo siamo gia’ per cui sara’ SINTOMO DI RIVOLUZIONE e la lama cadente si ripresentera’ e cadra’ sulle teste dei componenti la BANDA DEI QUATTRO..!

        Mi piacerebbe vedere la faccia degli STRASUPERIPERPAGATI..!
        Almeno nel colore…

        Fuori del PALAZZO c’e’ la FAME e loro continuano a INGOIARE per riempirsi il GOZZO..!

        Poi, il popolo, la massa, tifa per forza di cose la mafia…

        An salam

  2. Dan says:

    Anche questi sono stati poco seri. Hanno avuto la loro possibilità ma al tenere fede a quanto promesso hanno preferito perdersi in sterili localismi.
    Sono i prossimi a fare la fine dei cinque stelle

Leave a Comment