I doveri della Lega nel declino e nella solitudine di Bossi

di REDAZIONE

L’attuale fase della Lega Nord, dopo il cambio di segretario, e l’evidente declino di Umberto Bossi, ormai degradato da Capo a Vecchio. Su questo argomento e sulla “solitudine” del Senatur vale la lettura, come elemento di riflessione e di valutazione, di questo commento pubblicato stamane dal Corriere della Sera a firma di Aldo Cazzullo.

Clicca sotto per leggere l’articolo:

La Lega e il declino di Bossi

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Ma come gira sto mondo in piena Sodoma e Gomorra.

    Quando era lui, senza la malattia, sbavavano solo per una sua stretta di mano.
    Adesso non sanno far altro che “sputagli” addosso.

    Cosi’ e’ l’homo mai stato sapiens sebbene va su Marte.

    Il silenzio e’ veramente oro in certi casi.

  2. gigi ragagnin says:

    cazzullo piange su bossi. lo sa bene il lavoro fatto da lui e dai suoi accoliti non solo per mantenere l’unità d’itaglia, ma per allargare le spese per mantenerla.
    non voglio neanche fare dell’ironia sul suo cognome : pagando un milione di euri una società di ricerche araldiche, non si troverà nobiltà che rimonti a prima del 1915.

  3. Ferruccio says:

    CAZZULLO ….. non dire cazzate !!!

    Noi siamo la nuova Lega la Lega 2.0 la Lega delle persone per bene . abbiamo usato le scope, abbiamo fatto pulizia, è finita l’era Bossi , inizia l’era Maroni.

    Finalmente abbiamo una vera classe dirigente fatta crescere dal grande Paolo Grimoldi e selezionata fino a pochi mesi fa dal Calderolo
    con la valida collaborazione dello Stucchi del Garavaglia del Salvini…

    Noi siamo quelli che vogliamo il rispetto dello statuto anche se fino ad un anno fa pur di raggiungere i nostri scopi ed obiettivi ne abbiamo fatto CARTA STRACCIA !!!!!

    Noi siamo quelli che abbiamo fatto nominare parlamentari Europei con 2584 preferenze, noi appoggiamo il Maroni perchè era contro i Prefetti (anche se durante il suo ministero ne nomnava dei nuovi ) ed apriva nuove prefetture, ma che importa !!!!

    Noi siamo quelli a cui non ci interssano gli ideali ma tantissimo le poltrone e finalmente non le divideremo più con quelli del CERCHIO MAGICO MALEFICO….

    Noi siamo quelli che ce la ridiamo di quei FESSACCHIOTTI leghisti della prima ora pronti a fare grandi sacrifici per gli ideali in cui credevano cecamente..

    Noi siamo quelli che abbiamo capito come funziona ….

    Noi vogliamo far finta di cambiare tutto per non cambiare niente……

    Noi siamo quelli che continuano a sperare che i PADANI siano ancora FESSI….

    Noi siamo la vera Lega in grado di far rabbrividire i Socialisti di CRAXIANA memoria.

    Il futuro è nostro

  4. Giancarlo Porta says:

    La Lega ormai perduta, deve tentare la rinascita cercando di distinguere il male dal bene, gli Uomini dai quaquaraqua’, troppi davvero troppi , negli ultimi mesi.Mi duole molto vedere distrutti gli ideali di vent’anni di lotte, e come me sento le opinioni di molti Leghisti ormai disillusi.Peccato.

  5. Bepe says:

    Classico articoletto di un pennivendolo italiota, tutto piagnistei italioti. Lui si che è un pennivendolo mediterraneo, attaccato alle sottane di mammà.

Leave a Comment