I cantieri del sindaco Sala

NAVIGLI MILANOdi MARIO DI MAIO – Il mondo culturale milanese e’ in fermento perche’ il sindaco Sala ha annunciato che entro fine anno lancerà’ in città’ il referendum sulla riapertura dei Navigli.
L’argomento e’ venuto alla ribalta dopo il successo(contabilità’ a parte) di Expo e dopo la riattivazione della Darsena, altro ” successo” che ha portato disperazione strutturale nei residenti a motivo dell’ invivibilita’ permanente che caratterizzerà’ per sempre la zona XXlV maggio. Ma di questo particolare non si parla mai.
Se il signor Sindaco volesse fare le cose a modo dovrebbe limitare il referendum ai residenti del centro storico, max. entro le mura spagnole, trattandosi delle vittime designate di questa ennesima sciagurata lunghissima e costosissima operazione “turistica”.
Già’ fino al 2022 saremo massacrati dai cantieri per la M4, e poi lo saremo per l’arrivo delle masse di pendolari da Forlanini desinati a ” rendere vive” porta Monforte e porta Vittoria.
Quindi di nuova invivibilita’ ce ne sara’ a bizzeffe.
La riapertura dei Navigli avrà’ conseguenze catastrofiche perche’ i cantieri dureranno una vera e propria eternità’ e alla fine la viabilità’ di zona sara’ praticamente azzerata con grosse difficoltà’ anche per i mezzi pubblici.
Di estate e’ scontato l’ aumento delle zanzare per la goduria di chi non può’ permettersi 3 mesi di vacanze.
I punti di vista dei non residenti, ove favorevoli all’operazione, non devono sempre prevalere su quelli di chi ne pagherà’ le conseguenze nella vita di tutti i giorni.

Print Friendly

Recent Posts

One Comment

  1. caterina says:

    ma i Navigli sono nati per il trasporto di merci e pietre via acqua quando non c’erano strade e mezzi diversi… che poi col tempo siano diventati attrazione in sé è quello che spesso capita perché sono pezzi di storia e paesaggio cittadino… l’ idea di navigarli su barconi turistici era venuta a qualche sindaco anni fa, me lo ricordo… ma non ha avuto l’exploit atteso… i navigli in sé sono monotoni, troppo stretti per avere visuali interessanti… meglio percorrere le rive…

Leave a Comment