Hollande: toglieremo ogni ostacolo agli investimenti cinesi

di ALTRE FONTI

Le dichiarazioni di apertura di Hollande agli investimenti cinesi in Francia sono arrivate come risposta al presidente cinese Xi Jinping che ha detto di sperare in una Europa piu’ aperta ai prodotti e agli investimenti cinesi.

“Noi speriamo che la Francia lavorera’ per facilitare gli investimenti cinesi” in Europa, ha dichiarato Xi Jinping e Hollande ha replicato sostenendo che “tutti gli ostacoli, tutti freni, tutte le procedure saranno tolte”, aggiungendo che “siamo pronti ad accogliere gli investimenti cinesi in Francia”. Nei prossimi cinque anni gli investimenti cinesi all’estero, a livello globale, arriveranno a 500 miliardi di dollari.

Lo scorso anno questi investimenti erano saliti del 28,6% a 77 miliardi di dollari, in confronto al 2011.

FONTE ORIGINALE: Il Sole 24 Ore Radiocor

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. Miki says:

    Ha ragione Blondet a dire che le sinistre europee sono i primi servitori del mondialismo? Pare di si visto che H.
    (s)ragiona come il peggior Prodi.

  2. FrancescoPD says:

    Questo è pazzo completo!
    Invece di togliere i vincoli per gli investirori francesi/europei, li toglie per i cinesi e mette il 75% di atsse per i locali.
    Ricoveratelo che è malato di mente!

  3. Albert Nextein says:

    E a quelli australiani?
    Hollande non capisce un cazzo.
    E’ un socialista di risulta.

  4. Dan says:

    In pratica il tipo è disposto a trasformare la francia in una cina 2: mega fabbriche con annessi dormitori con reti anti suicidio alle finestre

  5. Gian says:

    ma se siamo già invasi da m..da made in estremo oriente, valanghe di porcherie che invadono i nostri mercati, fanno fallire le nostre aziende e poi alla fine rimane solo il made in china, così se anche vuoi comprare qualcosa fatto bene e sei disposto a spendere di più non lo trovi.

    altro che aprire le frontiere ai prodotti dell’estremo oriente, chiudiamole!!!!!

Leave a Comment