Ha ballato una sola estate

salvini palazzo giustizia

di Stefania Piazzo – Nei primi anni ’50 non si faceva che parlare d’altro. Il film che ha scosso una generazione e rimesso in discussione costume e società è il capolavoro “Ha ballato una sola estate”, Leone d’oro a Berlino e l’anno dopo premiato anche a Cannes. Storia di un amore controverso, scandalizzò per gli evidenti nudi degli attori, che destarono un clamore inevitabile dato il contesto storico. Fu un’estate che bruciò tappe e vicende umane, in cui in breve tempo si consumò la salita alle stelle e la caduta all’inferno per uno dei protagonisti.

Tragicamente il titolo si adatta al nostro presente. Alla veloce lezione che viene dalla conquista smisurata di una passione per il consenso, macinata come un treno, e che poi finisce sul binario morto di un azzardo, di una inadeguatezza strategica.
Lo scorso anno si attendevano i primi passi di una combinazione antipolitica, quella tra Lega e 5Stelle. Ancora oggi, dopo l’epilogo postmojto, è quasi impossibile prevedere le mosse dei governanti uscenti dopo le dimissioni di Conte. Perché le mosse dei politici si possono quasi prevedere, quelle dei dilettanti allo sbaraglio no.

La Lega ha ballato una sola estate. Ha lasciato il Nord per conquistare tutto il Paese. Cercavano ricchezza, sono emigrati e ora non so si sa se torneranno indietro.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. caterina says:

    Troppo impulsivo e fiducioso non so se degli italiani o di se’ Salvini, ma del tutto inadeguato Conte… e pero’ furbo nel cercarsi visibilita’ personali e ha giocato con astuzia ogni sua mossa… e i poveri elettori gabbati affascinati esterrefatti annullati… Veneti, aprite gli occhi! Asteneniamoci in massa a qualsiasi chiamata alle urne romana! E’ l’occasione buona per farci sentire… ricordatevi che abbiamo due referendum strepitosi alle spalle, il più recente per l’ autonomia e due anni prima per l’Indipendenza!!! Cogliamo l’occasione se si prestasse per valorizzarli…con un’astensione totale!!!

Leave a Comment