Grimoldi: la Francia accoglie solo 40 migranti. E gl altri 300mila clandestini sono tutti nostri

NUOVI DEPUTATIdi REDAZIONE – La matematica è un’opinione politica. Come la politica tira e molla ogni cosa, anche i numeri dei migranti che ogni Stato europeo dovrebbe accogliere per ripartire il peso degli sbarchi e di tutto il complesso sistema di welfare che ne segue. Casa, affitti, bonus bebè, lavori, pensioni, sanità…

La notizia che la Francia possa aprire la porta per un numero risibile di “sbarcati” si commenta da sola.

“Siamo al ridicolo. Sul tema dei ricollocamenti dei migranti l’Europa ci sta prendendo per i fondelli. I numeri che arrivano da Bruxelles fanno ridere: ci sono stati disponibili ad accogliere al massimo 4 migranti, come la Lituania, mentre la grande Francia al massimo dice di poterne ricevere 40”, commenta l’on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Commissario della Lega Lombarda.

“In Italia – precisa – ci sono oltre 300mila clandestini sbarcati via mare negli ultimi due anni, senza contare quelli incalcolabili giunti via terra, e rischiamo che a breve ne arrivino a migliaia dal confine sloveno. E tutto l’aiuto che ci arriva dall’Europa sono 40 ricollocamenti? In pratica meno di un autobus…
Non possiamo ragionare con la mentalità ‘meglio che niente’ del fallimentare ministro Alfano, non possiamo esultare perché siamo riusciti a ricollocarne 68 tra la Svezia e la Finlandia, prima che la solidarietà europea terminasse”.

Poi, i numeri del carrello della spesa: “300mila clandestini per inciso costano 3,5 miliardi l’anno per il mantenimento, ma qualcuno a Palazzo Chigi o al Viminale ha studiato matematica?”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment