Grillo: la riforma elettorale è un golpe. La Ue tace: è un Club Med di trombati

di REDAZIONE

”Di fronte al colpo di Stato del cambiamento della legge elettorale in corsa e al tetto del 42,5% per il premio di maggioranza per impedire a tavolino la possibile vittoria del M5S e replicare il Monti bis, la UE tace.  Chissà forse ci farà una multa per divieto di sosta a  Montecitorio”. Cosi’ Beppe Grillo sul suo blog. Grillo ricorda che la Commissione Europea per la Democrazia attraverso il Diritto ha sancito nel  2003 che le regole elettorali ”non devono poter essere  modificate nell’anno che precede l’elezione, o dovrebbero essere  legittimate a livello costituzionale o ad un livello superiore a  quello della legge ordinaria”.
Per Grillo ”i partiti italiani usano la UE come un alibi, alla bisogna, quando serve, come per la Tav in Val di Susa, che in  realta’ non vuole piu’ nessuno in Europa, oppure la ignorano  completamente, come avviene per il falso in bilancio, la legge anti corruzione (che ci viene chiesta dal 1999), il conflitto di interessi, l’elezione di condannati in Parlamento e per tutte le  immani porcate per le quali siamo ‘calpesti e derisi”.
Per Grillo, ”l’euro è il dito, ma la UE è la luna, la sua  parte nascosta, di cui si sa poco o nulla. L’italiano è più a conoscenza dei dibattiti del Senato americano che delle  decisioni prese a Bruxelles. Forse perché non c’è molto da dire  di un luogo che assomiglia a un club Med, a un dolce esilio dei trombati alle elezioni nazionali come Mastella”. E dunque,  ”c’e’ del marcio a Bruxelles” ironizza Grillo in un articolo che si intitola, appunto, ”To Ue, or not to Ue” e si chiude, immancabilmente con il saluto: ”Ci vediamo in Parlamento, sara’ un piacere…”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Francesco says:

    Non c’entra niente, ma consiglio di farci un bell’articolo.

    dal sito de La Repubblica di oggi:

    Intanto Bersani, in un’intervista a Radio Anch’io, parla del suo programma di governo, indicando tre punti: “Il primo intervento sarà una legge sulla cittadinanza per i figli degli immigrati…”

    Pazzesco. Il primo punto!

  2. Dan says:

    Ma se è un golpe cosa si aspetta a chiudere la questione pacifica e ad aprire un fronte violento ?
    Cioè non capisco: ogni giorno che passa si ottengono nuove prove che le regole per certa gente non contano un cazzo ed invece di darci un taglio ci si ostina a stare dentro senza reagire.

Leave a Comment