Grecia: approvato il licenziamento di 15mila dipendenti pubblici

di REDAZIONE

Il parlamento greco ha approvato la scorsa notte il taglio di 15mila posti di lavoro nel settore pubblico entro il 2014. La misura, approvata con 168 voti favorevoli e 123 contrari, fa parte delle misure di austerita’ richieste dai creditori internazionali per il pagamento dell’ultima tranche di aiuti, pari a 8,8 miliardi di euro. Il voto e’ giunto a ridosso della fine della sessione parlamentare, prima delle festivita’ per la Pasqua ortodossa, mentre migliaia di persone protestavano fuori dal parlamento. I primi ad essere licenziati saranno i lavoratori che hanno subito provvedimenti disciplinari o che hanno fatto dichiarazioni false al momento dell’assunzione.

 

Print Friendly, PDF & Email

9 Comments

  1. In Italia, i dipendenti pubblici conservano il lavoro a danno dei lavoratori della Padania. Il lavoro, lo fanno perdere ai dipendenti e alle imprese del settore privato per mantenere i fannulloni del settore pubblico che non risentono della crisi economica.

  2. Letta avrà la forza per fare altrettanto?
    E’ su questi provvedimenti che si misurano i governi.
    A lume di buonsenso questo governo dovrà disboscare centinaia di migliaia di dipendenti pubblici in esubero.

    Letta dovrebbe ispirarsi alla proposta contenuta nel programma di Forza Evasori.

    Ma essendo egli l’espressione di Forza Parassiti, temo non la leggerà neppure.

  3. In rapporto, in Italia si dovranno licenziare almeno 250.000 dipendenti pubblici. Solo che al sud si scatenerà la guerra per questi licenziamenti.
    E con un governo sostanzialmente sudista, sarà impossibile per questa legislatura attuare simili provvedimenti. Piuttosto si continuerà a spremere il limone lombardo-veneto!

  4. Non sono i risparmiatori internazionali a richiedere queste misure, bensì la Troika in rappresentanza degli Stati Europei. Siete libertarian dovreste applaudire, un po’ di coerenza non guasta.

  5. La Grecia si conferma un faro nella civiltà occidentale.
    Da noi un fatto del genere non potrà mai avvenire senza prima il fallimento dell’Italia.
    Firmane anche tu la richiesta.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Speriamo non mettano il superbollo anche alle Apecar

Default thumbnail
Articolo successivo

Monte Paschi: il M5S chiede una commissione d'inchiesta