GRECIA A SOVRANITA’ LIMITATA. A NOI QUANDO TOCCA?

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Dopo il tanto atteso accordo per il nuovo prestito da 130 miliardi di euro alla Grecia, al fine di evitarne il fallimento, anche i telegiornali, noti leccapiedi dei potenti sempre all’opera per nascondere e minimizzare la verità, hanno detto che il paese è praticamente commissariato.

Ciò che ci meraviglia è però come tale notizia non abbia provocato grosse reazioni, non solo nelle trasmissioni televisive e nei dibattiti politici, ma soprattutto, cosa ancor più grave, tra la gente.Pare proprio che il popolo non si sia ancora reso conto di che cosa significhi tutto ciò, come se la cosa non riguardasse anche noi.

Si parla per la Grecia di sovranità limitata, cioè le decisioni verranno praticamente prese a Bruxelles (e, aggiungiamo noi, presso la sede del Fondo Monetario Internazionale): vuol dire dittatura mascherata da democrazia, che tra l’altro non risolverà sicuramente i problemi greci, rimandando solamente l’inevitabile fallimento.

Tutto ciò ci riguarda, semplicemente perchè la prossima sarà l’Italia, checchè ne dica Monti: come si può pensare, infatti, di risolvere la gravissima crisi che attanaglia imprese e famiglie con l’austerità e l’aumento delle imposte?

Ma, d’altronde, cosa volete che importi ai signori professori del governo tecnico? Loro guadagnano vagonate di soldi ogni anno (puliti o legati ad affari, diciamo, strani, non è dato saperlo), vedi la ministra Severino (7 milioni di euro, per non parlare della villa da 10 milioni che il suo commercialista ha dimenticato di denunciare, guarda un po’): la benzina quasi a 1,90 euro/litro a loro fa un baffo!

Piergiorgio Seveso

Portavoce Nazionale Fronte Indipendentista Lombardia

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. spartaco says:

    adesso pubblicate anche i comunicati degli ex militanti della fiamma tricolore che vanno in giro a spacciarsi per “indipendentisti” per rifarsi una verginità e infiltrare la setta sedevacantista fra gli ex leghisti?
    auguri

Leave a Comment