Grandi evasori. L’Europa questa volta dice una cosa vera: in Italia chi non paga l’Iva resta impunito

Tasse-schiacciati-21di GIULIO ARRIGHINI – Le norme italiane sulla prescrizione dei reati Iva vanno modificate con i principi gia’ dettati dalla Corte Ue nella sentenza Taricco in base alla quale per le frodi sull’imposta del valore aggiunto la prescrizione e’ contraria al diritto dell’Unione. E’ questa la conclusione dell’Avvocato generale Ue Yves Bot su un caso originato dal fatto che dopo la sentenza Taricco alcuni giudici italiani hanno condannato l’imputato di frode Iva nonostante una prescrizione gia’ maturata, della quale essi non hanno tenuto conto proprio in forza delle indicazioni della Corte di giustizia. Tradotto per noi persone semplici?

Subiamo “un sistema penale in cui, di fatto, i reati piu’ gravi sono destinati a rimanere impuniti e i diritti lesi da tali reati a restare privi di tutela”.  La sentenza Taricco della Corte di giustizia, prosegue l’Avvocato generale francese, “ha rilevato, appunto, l’esistenza di tale rischio sistemico d’impunita’”. Non avevamo dubbi. Pesci grandi liberi, pesci piccoli massacrati da Equitalia prima e dalla nuova agenzia poi. Per somme risibili. Peraltro, anche la Corte europea dei diritti dell’Uomo ha mosso critiche all’Italia per il meccanismo della prescrizione adottato nel codice penale, che “puo’ comportare effetti contrari alle esigenze di protezione dei diritti fondamentali, lasciando delle gravi violazioni impunite”. Secondo l’Avvocato generale, preso atto dell’esigenza essenziale di assicurare la punizione dei reati piu’ gravi, “il principio di legalita’ puo’ dirsi adeguatamente salvaguardato se chi commette un reato e’ posto nella condizione di sapere quale reato commette, a che pena rischia di andare incontro.

Non avevamo dubbi. Frodare nonn è reato. Lavorare massacrati dalle tasse dello stato italiano è una sporca faccenda.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Riccardo Pozzi says:

    Un consunto detto popolare ci ricorda che non si diventa ricchi lavorando ma facendo lavorare gli altri.
    Molti ricorderanno la vendetta del governo Bersani abbattutasi su chi aveva usato l’ ultima Tremonti per comprarsi il laboratorio o la bottega. In corso d’opera, ovvero a leasing strumentali gia’ in essere dichiaro’ indeducibile la quota di valore del terreno su cui insisteva l’immobile. Poche carognate retroattive arrivarono a queste vette di canagliesca vendetta politica su strati di elettorato evidentemente per lui poco interessanti. La materia fiscale in Italia e’ imbibita di ipocrisia e di squallida immoralita’.

Leave a Comment