GRANDE NORD, FIRME DEPOSITATE PER CAMERA E SENATO NELLE REGIONI DEL NORD: «SAREMO LA CLAVA CONTRO ROMA»

grande nord

Sulle schede elettorali delle elezioni politiche del 4 marzo ci sarà il simbolo di Grande Nord in tutte le Regioni del Nord». Lo annunciano Marco Reguzzoni e Roberto Bernardelli, fondatori del movimento nordista, mentre gli attivisti sono nelle sedi delle Corti d’Appello a depositare firme e moduli per le candidature in tutti i collegi del Senato delle cinque regioni del Nord e alla Camera in Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna.

«Abbiamo centrato il nostro obiettivo primario, che era quello di offrire agli elettori del Nord la possibilità di votare per il Nord e per un movimento che ha come unico scopo quello di difendere gli interessi del Nord» sottolineano Reguzzoni e Bernardelli. «Le firme le abbiamo raccolte solo noi, e pochi altri. Uno sforzo immane dal punto di vista burocratico e in quanto a dispendio di tempo e di energie per i nostri militanti e candidati, dal quale i partiti dei politici di professione si sono autoesentati».

Tra i candidati più rappresentativi nei collegi uninominali, l’avvocato Maria Cristina Sandrin, in arte “Siora Gina” (Senato-Verona), l’ex sindaco di Cantù Claudio Bizzozero (Camera-Cantù), l’ex campione di basket Alessandro Bianchi (Senato-Monza), il primo sindaco leghista d’Italia Giorgio Taveggia (Camera-Bollate), il segretario del movimento “Prima il Veneto” Pierangelo Del Zotto (Camera-Venezia, contro Minniti) e gli ex parlamentari Corrado Callegari (Senato-Venezia) e Paola Goisis (Camera-Abano Terme).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Die Vorzüge der doppelten Staatsbürgerschaft am Beispiel Kroatiens, Ungarns und Rumäniens./I vantaggi della doppia cittadinanza, per esempio in Croazia,  Romania e Ungheria

Articolo successivo

#Senzasconti, mercoledì su Antenna3 faccia a faccia Limonta-Tognoni