Grande Nord Besozzo, firme ai gazebo per i disservizi postali

image2Neo giori scorsi , presso il bar “LA BISCA”, si è svolto il primo incontro pubblico del comitato GRANDE NORD BESOZZO. Tema principale della serata, la raccolta firme contro i disservizi postali. Chiediamo al coordinatore Dario Brunella come si è svolto l’evento:
“Per prima cosa, vorrei ringraziare tutti i partecipanti, per me è cominciata una nuova sfida e vedere persone interessate al progetto mi ha fatto certamente molto piacere. Non nego l’emozione iniziale, ma alla fine mi sono anche divertito. Ho presentato il movimento GRANDE NORD, senza scendere troppo nei particolari, in quanto ho volutamente concentrare l’incontro sulla petizione ai disservizi postali, tema molto sentito in paese. Colgo l’occasione per ricordare che prossimamente verranno allestiti gazebo sul territorio, e che potranno firmare anche persone residenti nei paesi limitrofi a Besozzo. Ho voluto puntualizzare che l’attuale Sindaco Riccardo Del Torchio, esattamente otto giorni prima della nostra serata, ha scoperto magicamente che nel suo paese esiste questo disservizio, e ha voluto domandare ai cittadini, tramite un sondaggio sulla pagina Facebook “Sei di Besozzo se”, quali fossero esattamente i problemi riscontrati con Poste Italiane. Mi pare ovvio, a questo punto, che al secondo mandato e dopo più di cinque anni da amministratore, oltre a non essere riuscito a risolvere o perlomeno tamponare il disservizio, NEMMENO LO CONOSCA!!! E stranamente, ma certamente sarà una mia supposizione da mal pensante, lo scopre ad orologeria, otto giorni prima del nostro incontro pubblico. Forse a qualcuno diamo già fastidio? La cosa mi può solo far piacere! Ho parlato anche di immigrazione, proprio la mattina del 13 settembre, su un quotidiano locale, un articolo informava che l’attuale amministrazione ha firmato un accordo per accogliere 27 migranti. Non vorrei fare inutile polemica, attendo futuri sviluppi per poter meglio valutare la situazione, ma resto comunque fermo sulle mie idee. In primis andrebbero risolti i problemi dei besozzesi, certamente non estranei a difficoltà economiche, lavorative o abitative, e successivamente quelli degli altri. Vorrei poter aiutare queste persone, ma mi riferisco a rifugiati politici, non a migranti generici, quindi ad una minoranza sui numeri totali. Questa gestione disordinata e senza prospettive per il futuro, può solo generare malumori, problemi di integrazione e delinquenza, e certamente porta alla riduzione delle possibilità di intervento verso quelle persone che veramente l’aiuto lo dovrebbero ricevere per diritto, i rifugiati politici appunto. E’ un dramma internazionale, ma dovrebbe essere correttamente gestito, è impensabile ed irrealizzabile pensare di aiutare tutti. Spero che con questo nuovo accordo, non si aggiungano altri 27 nullafacenti a quelli già presenti sul territorio. Solo il tempo ce lo dirà. Il comitato Grande Nord Besozzo è ora una realtà”, conclude Brunella.
Queste le date del gazebo sul territorio besozzese:
– Giovedì 21/09: area mercato
– Domenica 24/09: Via Milano (zona parco)
– Domenica 08/10: Via XXV Aprile (zona farmacia)

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment