Grande Nord bassa padana: nuove regole mettono a rischio occupazione nelle RSA, subito tavolo con gli enti locali

Egregio direttore vogliamo informare lei e i suoi lettori che il Gruppo Grande Nord bassa padana (Cremona,Crema,Lodi) vuole proporre con l’Amministrazione Provinciale di Cremona,l’Arsac (associazione RSA della provincia di Cremona),altri partiti,associazioni di categoria un tavolo tecnico per la situazione attuale non favorevole delle Rsa (Residenze Socio Assistenziali) del nostro territorio.
Diverse Rsa non sono più in grado di soddisfare la domanda di nuovi ingressi, causa le restrizioni imposte per il contenimento del virus Covid, il non ricevere nuovi utenti genera di conseguenza mancati introiti economici e mette a rischio l’occupazione dei dipendenti.
Come Gruppo vogliamo proporre soluzioni efficienti ed efficaci per sopperire a questa emergenza nelle RSA della Provincia di Cremona e per il prossimo futuro con interventi a medio termine.

Per la Confederazione Grande Nord (Bassa Padana – Cremona,Crema,Lodi)

Luca Gusperti

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Coronavirus e doppio passaporto per il Sud Tirolo

Articolo successivo

Alitalia, la pandemia del debito più lungo della storia