Grande Fratello fiscale per tutta l’Europa, via al progetto pilota

di REDAZIONE (Ansa)

L’Italia assieme a Francia, Germania, Spagna e Gran Bretagna lavorano ad un progetto pilota per scovare gli evasori fiscali e prevenire le frodi al fisco, rafforzando lo scambio di informazioni: e’ quanto affermano i ministri dell’economia dei cinque Paesi nella lettera inviata alla Commissione Ue per illustrare il progetto. ”Un importante elemento della lotta alla evasione fiscale internazionale e’ la trasparenza”, spiegano i ministri, che per il loro progetto intendono basarsi sul modello applicato nel negoziato con gli Usa dopo l’approvazione del ‘US Foreign Account Tax Compliance Act’. In quell’occasione i ministri hanno discusso con le autorita’ americane e hanno elaborato un modello di accordo ”che minimizza il peso sul business assicurando l’efficace ed effettivo scambio di informazioni reciproco”. ”Crediamo che questo sia un passo nuovo verso la trasparenza fiscale che ci aiuta ad abbattere ancora di piu’ l’evasione”, scrivono i responsabili dell’economia.

I cinque Paesi vogliono coinvolgere anche il resto della Ue nel progetto: ”Invitiamo gli altri Stati ad unirsi e auspichiamo che la Ue possa diventare leader nel promuovere un sistema globale di scambio automatico di informazioni, rimuovendo i nascondigli per chi cerca di evadere”.

La Commissione Ue ha accolto ”con favore” la mossa dei cinque ‘grandi’ che rappresenta ”un nuovo passo contro l’evasione fiscale”, secondo quanto si legge in una nota del commissario alla fiscalita’ Algirdas Semeta. ”L’iniziativa e’ un chiaro segnale che lo scambio automatico d’informazioni, da lungo tempo lo standard Ue, e’ l’unica strada da percorrere”, spiega il commissario che ”sostiene ogni sforzo per espandere il raggio d’azione dello scambio di informazioni”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. valter ottello says:

    io lancio una sfida…. sempre ke la massa poplolare non risulti troppo anzi… eccessivamente > *CO”G”LIONIZZATA*: ” GRANDE FRATELLO POPOLARE sul ** FISCO BANCARIO * ….<<< a carico della " BANCA della *REPUBBLICA ITALIANA* …..vediamo se siam tutti …RINCOGLIONITI … e cosa ne pensa il MOVIMENTO-5-STELLE …….. LE VOGLIAM METTERE LE MANI FISCALI nelle BANKE PRIVATE?? perkè … NE ABBIAMO"banca di STATO ", anke noi,UNA .. ??? si … la battuta del cazzo .. alla FASSINO !!!!!

    • Dino says:

      L’obiettivo,oltre ai problemi finanziari di nebulosa attuazione immediata, sembra essere quello di ridurre i costi superflui dello Stato per uscire dal baratro economico. Secondo Voi da che parte è più efficace iniziare per ottenere l’obiettivo? Dal risparmio delle PMI(18M di lavoratori),riguarda l’economia, per gli attuali costi burocratico/amministrativi? Dall’eliminazione,riguarda la Giustizia, degli abusi di potere? Oppure dalla efficienza,riguarda la modalità di gestire l’amministrazione ed il controllo che è implicito nel sistema telematico,dell’organizzazione Statale? Questo è il problema,quale commissione deve essere coinvolta per proporre una legge che soddisfi l’obiettivo? Si attendono pareri. Grazie Dino

  2. Dan says:

    Alla fine di tutto questo potranno lavorare in pace solo più mafiosi e zingari

Leave a Comment