Goisis: Maroni e Tosi, forti coi deboli e deboli coi forti

di REDAZIONE

”Maroni e Tosi sono dei vili perche’ sono forti con i deboli e deboli con i forti”. Cosi’ l’ex deputata della Lega Nord, Paola Goisis a margine dell’udienza contro Dolores Valandro a Padova, per le sue frasi offensive pubblicate su Facebook contro il ministro Cecile Kyenge. ”Nei confronti di una militante che ha scritto delle frasi deplorevoli ma sulla spinta di una esasperazione che qui a Padova si vive in modo molto forte. Nei confronti di questa militante dopo avere deplorato le sue parole, occorreva un sostegno. Abbiamo visto che Maroni e Tosi- ha sottolineato l’esponente leghista padovana – si sono dimostrati persone alla ricerca solo del potere e hanno smantellato la Lega. Mentre nei confronti dei forti, parlo di Calderoli e Stival, si sono dimostrati estremamente deboli”. Il riferimento dell’ex deputata Goisis è al fatto che la Valandro è stata immediatamente espulsa dalla Lega, mentre Calderoli e Stival non sono neppure stati richiamati.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Nazione Toscana says:

    Quello che è accaduto con Bossi ha dell’incredibile.
    E’ bastata un’indagine per disperdere la massa di vigliacchi che lo sosteneva.
    Senza contare i traditori che non lo hanno mai sostenuto.
    Meritiamo quello che abbiamo.

  2. franco says:

    La Goisis di cosa si stupisce? questi personaggi alla Calderoli, Tosi o Maroni non sono Churchill ma nemmeno un De Gasperi od un Andreotti. Ogni popolo ha i politici o gli ideologhi che si merita, noi abbiamo avuto Miglio, Oneto, Calderoli, Maroni o Bossi. Giudicate voi stessi se meritiamo qualcosa di meglio di ciò che abbiamo. In mia modesta opinione con questi leader che abbiamo espresso ed addirittura votato siamo fortunati se non viviamo ancora sotto un ponte.

  3. Dario says:

    Che siano dei vigliacchi è dimostrato da quello che è successo in Friuli dove hanno commissariato la segreteria per il solo fatto di aver perso le elezioni. In Veneto le hanno vinte? E in Lombardia come è andata? Le elezioni la Lega le perde perchè c’è gente come Calderoli che spara cazzate da bar in pubblico e dopo e dopo chiede scusa come uno scolaretto qualsiasi. Basta con questa gente.

    • Miki says:

      Vigliacchi come 3/4 della loro base, che ha buttato nel fango il loro duce (Bossi) sulla base di menzogne e adesso che la calunnia della magistratura è diventata evidente,tranne qualche sparuta eccezione si “dimentica” di fargli almeno delle scuse e di sciacquarsi la bocca prima di sparare idiozie su trote e cerchi magici. Del resto questo è il bel paese (di m) che il giorno dopo la fine della grande guerra ha scoperto di avere milioni e milioni di partigiani sventolanti il fazzoletto rosso. Avanti popolo..

  4. alessioXL says:

    Due guappi democristiani , doretei
    con il cuore di latta…

  5. Raoul says:

    Maroni è anche complessato da una verve di paura specialmente quando era ministro dell’interno,all’epoca dell’invasione tunisina Dell’itaglia.Quando parlava in TV SI SENTIVA DALLA VOCE LA PAURA DI PRENDERE UNA QUALSIASI DECISIONE (SUA).

  6. burma riot says:

    ha ragione Franco, Maroni sa che Calderoli sa.
    Quindi e’ tenuto per le palle.
    Ma d’altronde cosa ci si puo’ aspettare da uno che non e’ mai stato leghista ma solo un perfetto DEMOCRISTIANO?

  7. AUVERNO says:

    La logica della Lega attuale non è quella descritta dalla bossiana Goisis. E’ la logica del “o sei con me o sei contro di me”. Recentemente Calderoli ha assunto una posizione inequivocabile a favore dei barbari sognanti litigando pubblicamente con Bossi, nel corso di un comizio, per le frasi di quest’ultimo contro Maroni.

    La presa di posizione calderoliana a favore del senza collo è stata evidente quando Belotti è stato fatto eleggere segretario di Bergamo sul velluto, con l’appoggio del “leghista dell’anno” Invernizzi e di tutto l’establisment leghista (bobomaronita) orobico. E a Bergamo Belotti vuol dire Calderoli.

  8. Franco says:

    Vero, la Valandro non tiene per le palle, strizzandole, come fa il Calderoli a Maroni
    E sembra che Maroni preferisca la strizzata piuttosto che fare qualcosa di leghista.
    Che bel ambientino in via Bellerio….

  9. franko says:

    Veri ITALLIANI !!

Leave a Comment