Gli scienziati delle leggi e i giudici che non pagano mai

Senato - legge stabilita' - fiduciadi GIANLUIGI LOMBARDI CERRI – Il motore Italia è come il motore a scoppio. Gli metti dentro energia per 100 sotto forma di benzina e non ne tiri fuori neanche 30. 70 se li mangia il motore! Come recentemente abbiamo scritto per le Forze armate la gestione dello Stato si mangia il 75% delle tasse . Se le mangia tutte in paghe e stipendi ? No! Se le mangia anche e sopratutto in pessima organizzazione! Quale è il rimedio? E’ lo stesso applicabile alle famiglie quando gli stipendi sono inferiori alle uscite: ridurre le spese!

Non ci sono santi . Il giochetto di aumentare gli incassi all’infinito, attraverso le tasse, non regge e non ha retto nella storia dei popoli. E’ sempre finito nel sangue! Ricordiamo Luigi XVI e sua moglie con le brioches.

In Italia il campo in cui operare è vasto, ma richiede, per essere affrontato,  un solo prerequisito: i partiti devono smettere di fare i furbi appoggiando la burocrazia a seconda di come fa loro politicamente comodo. Devono essere, sull’argomento riorganizzativo, sempre e tutti d’accordo nell’interesse della nazione.

Sono stati chiamati sei o sette esperti in organizzazione.

Ognuno di loro ha preparato un piano tenuto ancora oggi più segreto del segreto della bomba atomica. E ognuno di loro è stato accompagnato a casa su un carro di euro senza farne di nulla di tutti i suggerimenti relativi alla spending review. Erano una banda di incapaci? Neanche per sogno! Erano e sono (basta guardare la carriera che hanno fatto) professionisti capacissimi.

Purtroppo prevedevamo di toccare pesantemente quadri e stipendi della burocrazia italiota e, ancor peggio, di toccarne l’immenso potere. Vogliamo dare qualche esempio di base? I pessimisti dicono che in Italia ci sono 250.000 Leggi . Gli ottimisti dicono 150.000 .

Vedete voi se volete essere ottimisti o pessimisti. Non ha nessuna importanza scegliere un posizione perché in Europa, i vari paesi vengono gestiti con un minimo di 5.000 ed un massimo di 8.000 Leggi.

Questa è la prova della validità del principio di Imhoff :”L’organizzazione di ogni burocrazia è molto simile a una cloaca: i pezzi più grossi emergono sempre”.

Siamo legislativamente diversi per ordini di grandezza! A completamento dello sfascio,in Italia le Leggi sono quanto di più oscuro ed ambiguo si possa mettere insieme. La prova del nove è data dalle sentenze sempre più bislacche e sempre più contrarie al comune buon senso. Guardate solo le sentenze relative alla legittima difesa che vanno, in misura crescente a difesa dei ladri e degli assassini contro i pacifici cittadini. Anche il PdL sulla legittima difesa oscura ancor più l’oscurissima Legge vigente. La cosa più esilarante è il brocardo “non è ammessa l’ignoranza della Legge”.

Trovandomi un ladro in casa in base a questo PdL che cosa dovrei fare per non essere incriminato? Vorrei semplicemente, prima di compiere una qualsiasi azione che riguardi più di una persona che uno di quegli scienziatoni della Legge mi garantisse la liceità di tale azione in maniera assoluta. Dichiarandomi esplicitamente il tipo di azione che dovrei compiere. State tranquilli che nessuno si prenderà questa responsabilità.

Ed ora l’ultimo punto dolente: i giudici.

Sono convinto che il livello tecnico-psicologico medio dei giudici italiani sia piuttosto basso, talchè molte sentenze suscitano la sensazione che, più che altro, si tratti di risentimenti personali o di teoremi, tuttavia la cosa fondamentale, assolutamente negativa è la loro non punibilità per errori o per manifesta incapacità operativa.

Non è pensabile che un qualunque individuo si faccia giudicare da colleghi. E’ contro il buon senso e contro la giustizia e, credo, che rappresenti l’unico esempio sulla faccia della terra.

Contrario, oltretutto, alla volontà chiaramente espressa dal popolo e furbescamente ignorata dai legislatori attraverso un provvedimento che ha fatto ridere anche i sassi. Provvedimento che addossa completamente sui cittadini gli errori dei magistrati. Se sbaglia un magistrato pago io cittadino! E, soprattutto, non ha risolto un fico secco! Infatti i giudici continuano a impiegare tempi biblici e a sentenziare a cavolo loro.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Paolo says:

    Purtroppo al parlamento ci sono troppi politici e quasi sempre fanno quello che dice il segretario del partito, pertanto ne basterebbero un 200 o quasi. Poi ormai, non vengono scelti dalla popolazione ma dagli organi dei partiti. Se é un parente, se é un’ amico, se é simpatico (a) e così via. Attualmente a quello che dice il ministro, tutti o quasi si adeguano, pertanto é un’ assurdo tenere tutte quelle persone e lautamente pagate!

  2. eugenio ceroni says:

    Bravo,perfetto.Purtroppo solo il sangue rimetterà a posto le cose se no c’è il fallimento

Leave a Comment