Gli esponenti del MLNV contro lo Stato Italia a Servizio Pubblico

da ALTRE FONTI

Visionando la puntata di ieri 24/10/2013 del programma “Servizio Pubblico” di

 

Michele Santoro, trasmessa da La7, abbiamo notato che è stata mandata in onda l’intervista registrata presso la sede del MLNV in data 12/10/2013. Siamo rallegrati dal fatto che la censura sia stata minima e che siano stati espressi valori a noi cari come l’illegittimità dell’occupazione da parte dello stato italiano sui nostri territori. Nonostante l’intervento verta principalmente su materia fiscale, l’opposizione che noi auspichiamo è esclusivamente indirizzata al disconoscimento della giurisdizione italiana, essa infatti è solo un mezzo per raggiungere il riconoscimento del Popolo Veneto da parte della Comunità Internazionale, e di conseguenza dell’apparato istituzionale, denominato Governo Veneto Provvisorio, istituito da questo Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto, a norma di legge internazionale, precisamente l’articolo 96.3 del Primo Protocollo di Ginevra del 1977. Ribadiamo quindi che lo stato italiano non ha nessuna giurisdizione in materia fiscale o amministrativa sui territori della Repubblica, ogni richiesta di pagamento da parte di enti dello stato italiano è illegittima, non si tratta quindi di sciopero o protesta fiscale, ma di semplice applicazione delle leggi in materia di autodeterminazione dei Popoli (VEDI QUI). Riportiamo qui l’estratto della puntata.

Per visionare il filmato:  http://www.mlnv.org/main/archives/17739

da: www.mlnv.org

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

59 Comments

  1. Mattia says:

    Io mi chiedo solo perchè, Allmore, non vai a leggerti tutte e due le campane e poi ti fai un’idea. perchè sei prevenuto? perchè non entri nel sito del MOVIMENTO e non studi un po’ di storia e non studi un po’ di leggi e soprattutto perchè, in riferimento alla storia e alle leggi, non giudichi solo in quel momento le LEGITTIME e SACROSANTE recriminazioni di tale MOVIMENTO e dei suoi sostenitori? forse potresti cambiare anche idea e renderti conto che forse le cose non stanno come ci hanno insegnato a scuola…mi chiedevo proprio ieri perchè io in realtà non so nulla della mia città (TREVISO). non so nulla della sua vera storia, di come è venuta al mondo, di come fosse legata alle altre città, ecc…a scuola, dalla prima elementare, dovrebbero insegnare per prima cosa la storia del luogo in cui viviamo e poi il resto. invece si parte a raffica con la storia d’ Italia. solo da adulto mi sono dovuto informare, perchè da ragazzino ti fanno il lavaggio del cervello e non ti fanno rendere conto delle tue radici, usi, costumi,…un esempio: perchè nella storia della musica italiana non vengono mai contemplate le tantissime e stupende canzoni della nostra terra veneta? hai mai sentito in giro per l’italia cantare le nostre canzoni? le conosci tu?…si sente sempre e solo cantare gli stornelli romani, le canzoni napoletane, quelle siciliane…perchè? vogliono eliminarci dalla cultura, vogliono eliminare le prove di chi siamo stati e di chi siamo. mi fermo qui. spero che apprezzerai il mio scritto e penserai al suo contenuto, con la speranza di aver fatto trasparire i miei intenti.arrivederci

  2. Allmore says:

    Alquanto patetico notare personaggi che avranno si e no, ottenuto la terza media a fatica, diano dell’ignorante a persone che mai hanno smesso di studiare e soprattutto d’imparare, dalla vita, dai testi, dalle ricerche culturali, dalle persone, dai popoli.

    Uno strenuo manipolo di personaggi particolari, parte dei quali hanno avuto problemi con la giustizia, per i loro metodi eccessivi e discutibili.
    Perchè non sono l’ideale e lo spirito marciano in discussione, bensì i metodi e i mezzi d’attuazione, cosa che alcuni, nella loro crassa ignoranza, non sembrano in grado di distinguere.

    Un gallina che si crede un galletto e mi ricorda invece una parodia comica di Cochi e Renato, che offende sbavando a tutto campo, incapace di contenere la propria rabbia impotente, contro chi, come lo scrivente e altri, manifestano pensiero avverso, contro i loro metodi verbalmente e visibilmente aggressivi anche nei commenti sottostanti, le divise paramilitari e non certo contro i loro ideali marciani.

    Un altro individuo allucinato, che Lombroso definirebbe pregno di manie ossessivo compulsive, che vede il fantasma di un suo personale avversario, in ogni commento ostile alla propria parrocchietta d’azione.
    La patologia consiste nel citarlo in continuazione, specie a sproposito.

    Infine un terzo, che minaccia apertamente di rappresaglie, chiunque metta in discussione la linea di condotta del proprio movimento ideologico.

    A voi lettori moderati, questi individui non vi sembrano caratterizzati da fattori personali violenti ?
    A mio avviso invece, chi antepone minacce, ingiurie, toni aggressivi nello vicendevole scambio di pensiero, è individuo da biasimare, quanto lo sono almeno i suoi metodi manifesti.
    Non è mai lecito infatti, difendere i propri credo con eccessi di tal misura, che una vota riportati per iscritto, amplificano la propria gravità anche sotto il profilo giudiziario.

    Sono o non sono veri, i diciotto avvisi di garanzia ricevuti da altrettanti membri di questo movimento ?
    Durante le perquisizioni domiciliari e presso le loro sedi sono, o non sono, state riscontrate divise paramilitari e soprattutto armi di vario genere ?
    Durante l’affiliazione alla famosa Polisia Veneta, sono stati promessi, oppure no, lauti stipendi ai membri neofiti di questo corpo di polizia non riconosciuto ?

    Io consiglio a tutti di rileggere i trascorsi articoli di cronaca di pertinenza.

    E’ questo, con altri dettagli, che assieme a molti altri veri patrioti Veneti, pongo in discussione, oltre ai toni verbali eccessivi che gente come voi, non manca mai di dimostrare anche nei commenti sottostanti.
    A parere di molti, voi spaventate i Veneti, che si vedono loro malgrado trascinare in questioni più grandi di loro, temendo peraltro ripercussioni di carattere penale anche nei loro confronti.
    La liberazione del Veneto abbisogna di persone motivate ma moderate, non certamente di esibizionismi che rasentano il facinoroso.

    Ripeto, ci arriviate o meno, che i vostri non sono i metodi e i toni giusti per la condivisione dell’ideale marciano.
    Ora replicate pure con i mezzi che vi sono più consoni e vi contraddistinguono e che abbiamo debitamente valutato nelle vostre stesure precedenti.
    Oltre a denotare impotenza intellettiva, l’ingiuria, la minaccia, i toni eccessivi e irosi, contro i commentatori che dissentono sui certi metodi politici, ricordano tempi oscuri e fanno comprendere a chi ci legge, quanto sia errato affidare il proprio destino di libertà, a siffatti personaggi.

    Adesso egregi signori del movimento, scatenatemi pure addosso tutta la vostra aggressività repressa, utilizzando i frasari che vi sono propri, condite il tutto con toni minatori, paventando magari ” i mastini della guerra ” Shakespeariani, ma imparate particolarmente a non prendervi troppo sul serio.
    Ne trarremo beneficio tutti, particolarmente il percorso per la liberazione del Veneto, attuato da chi ritiene che l’unica strada attuabile, sia quella internazionale, pacifica e democratica.

    Un saluto marciano al vostro ristrettissimo clan.

    • loris says:

      uno spettacolo

      da quanto scrivi mi da l’impressione che la tua cultura su questo legittimo MOVIMENTO sia basata su quello che leggi nei giornaluccoli di regime … e dai per vere le ingiurie degli organi di stato italiani… hai mai pensato di conoscere la verità? ne dubito fortemente
      io non devo più difendermi da queste ingiurie poichè è una gran perdita di tempo… tu continua pure a perdere tempo e a credere a QUELLI LI…

      TI CHIEDO CORTESEMENTE DI RILEGGERE QUELLO CHE HAI SCRITTO E POI VALUTA SE A OFFENDERE SIAMO NOI OPPURE…..

      sul nostro sito http://www.mlnv.org c’è tutto quello che serve per chiarirti le idee sul fatto che siamo apartitici e che quello che proponiamo è uno stato di assoluta sovranità del popolo senza padroni ma solo rappresentanti o meglio portavoce della collettività, con poteri decisionali limitati

      ripeto informati prima di giudicare…

      poi se sei cosi affezionato alla “carega” in stile italiota
      questo è un tuo problema, o meglio è l’ennesima presa in giro al popolo veneto

      basta careghe …se ti da rabbia questa affermazione
      allora non sei nel giusto

      WSM

      • Allmore says:

        Loris, i giornalucoli ( con una sola C ) di regime, come li definisci nella fattispecie, sono piuttosto solidali nel trascrivere un resoconto piuttosto univoco, sulla patetica vicenda giudiziaria del vostro movimento e dei 18 avvisi di garanzia con relative perquisizioni.
        Otto dei quali, per onore di cronaca verranno derubricati.

        Mentono tutti i professionisti dell’informazione ?
        Forza dell’ordine, cittadini Veneti avversi al vostro modo operandi, tutti contro di voi per volontà persecutoria ?
        Francamente, mi sembra eccessivo, ritenere che ogni commento contrario al vostro più che strano modo di agire e di evidenziare con lessico triviale e ingiurioso, particolarmente riferibile ai tre compari e un pollo, pardon e una gallina, sia ascrivibile alla sola volontà persecutoria della stampa, della gente Veneta e delle forze dell’ordine.

        Anche in questo articolo, il fraseggio ingiurioso di alcuni di voi, prosegue nei commenti, in modo tanto ostentato, quanto iroso e maniacale.
        Non puoi quindi pretendere che la gente vi offra credibilità e appoggio morale, quando sono questi i migliori esempi di correttezza e rettitudine che palesate.
        Il Veneto dei cittadini, è ben altra cosa rispetto a quanto si legge dal resoconto di queste pagine, nell’articolo a firma Fabio Poloni, visto che vi piacciono i nomi e cognomi.

        ” La “Polisia Veneta” è davvero un’associazione paramilitare, con un’organizzazione precisa e, soprattutto, armi a disposizione. È la conclusione del sostituto procuratore Giovanni Valmassoi, che ha chiuso le indagini sul sedicente corpo di polizia dei “venetisti” e si appresta a chiedere il rinvio a giudizio per dieci di loro, quelli con un ruolo più attivo di partecipazione, diffusione, proselitismo. Per altri otto finiti sul registro degli indagati, quelli con una posizione più defilata, arriverà la richiesta di archiviazione. ”

        http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2013/03/20/news/la-polisia-veneta-verso-il-processo-1.6734560

        Questo risponde anche al tuo amico Giaretta, che negava l’esistenza di armi, durante le perquisizioni. ( vedi foto nel link )
        Le hanno forse inserite con tanto di materiale di propaganda, i ” cattivoni ” al servizio dello Stato d’occupazione ?

        Riguardo le ingiurie, leggi per ben tu invece, quanto scrivono i tuoi ” compari “.
        Io non ho di certo offeso, o minacciato nessuno.
        Cosa che invece prima ho letto a danno di altri commentatori e poi ricevuto a mia volta.
        Mi guarderei bene dal farlo, fosse anche solamente per distinguermi da personaggi particolari, che addirittura vestono una divisa da pubblico ufficiale di polizia locale.
        Bell’esempio di rettitudine, senso civico e moralità, che offre costui ai suoi conterranei.
        Fossi il primo cittadino del comune di pertinenza, ne chiederei le dimissioni immediate, o provvederei all’allontanamento coattivo dal servizio.

        Un vigile ha in dotazione un’arma corta da sparo. Il comune dovrebbe avere a cuore innanzitutto, la tutela dei cittadini, in quanto costui mi sembra fin troppo irascibile, oltre che offensivo.

        Giudicate il prossimo senza conoscere.
        Non amo le careghe, nè le ho mai cercate, o ottenute.
        Meno ancora ho mai raccolto ” mandole “, come bassamente insinuato, da chi quasi calvo, pare possedere più capelli che intelligenza.
        Non sono iscritto a partiti, nè a movimenti.
        Amo l’indipendenza del Veneto, perchè ritengo sacrosanto il diritto all’autodeterminazione dei popoli.

        Sono intervenuto in questo contesto, perchè reputavo oltraggioso, il modo offensivo e arrogante con cui alcuni di voi aggredivano chi non la pensava come loro.
        Siete in pochissimi e tali rimarrete.
        Imparate e lo sottolineo con la ” I ” maiuscola, a rispettare anche chi non la pensa come voi.
        La crescita mentale avviene soprattutto per mezzo del sano confronto, che per voi, fino a prova contraria è solamente oggetto di lite e di aspra contesa ideologica.

        • loris says:

          continua pure a credere alla “tribunola” e alle foto di repertorio che pubblicano

          hai scritto “Giudicate il prossimo senza conoscere.”
          ma tu ci conosci? non mi pare, eppure giudichi
          predichi in un modo e razzoli in un altro….

          sappi che io la faccia ce la metto e me la lavo col sapone perchè non voglio camuffarla per non farmi riconoscere…
          ti consiglio di farlo anche tu senza nasconderti dietro ad “ALLMORE” … lavati il viso e ti consiglio il “PALMOLIVE” perchè mi sembra il più adatto per te

          chi ha orecchi per intendere intenda

    • No, nessuna divisa, e no, nessuna arma, o i coltellini svizzeri sono armi? Mi spiace, ma hai toppato, continua a leggere la tribuna e a prendere la “mandola” dai tuoi amici, ci credo che non hai il coraggio di firmarti… non l’avrei nemmeno io se fossi nelle tue condizioni…

      • Allmore says:

        Prova a rileggere tutti gli articoli che riguardano il vostro movimento, riguarda le foto che contraddistinguono l’ipotesi di reato a carico dei 18 vostri membri ( oggi solo dieci dei quali rinviati a giudizio ), poi capirai persino tu, che non sono affatto solamente coltellini svizzeri.

        http://tribunatreviso.gelocal.it/ricerca?tags=polisia+veneta

        I vostri commenti allegati agli stessi redazionali poi, vi qualificano per come siete.
        Il mio reale grande coraggio, è quello d’avere lo stomaco d’acciaio di confrontarmi con gente come te, non quello d’utilizzare o meno un nickname.

    • Senti, pagliaccio ignorante ed analfabeta di un allmore/allmongol, ti faccio notare che siccome io – a differenza di te zuccone ridicolo ed esilarante – mi sono qualificato con nome e cognome, quando tu vai a briglie sciolte con i tuoi insulti puerili e patetici nei miei confronti integri i delitti di ingiuria e diffamazione a mezzo stampa.
      Poi, cretinetto da operetta, vorrei ricordarti anche che in internet l’anonimato NON esiste.
      Chiederti tutti i danni – morali, biologici, esistenziali, d’immagine, solo per citarne alcuni, per me è solo questione di tempo. E non credere che non si sia in grado di arrivare al tuo nome e cognome, clown.
      Hai capito, allmore/allmongoloide decerebrato, itagliano integrale?
      Perché invece di nasconderti dietro a una tastiera da mollusco stupido smidollato come sei non ti fai vivo? Dai, su!

      ps: pensa che tu anche se non ti chiami gallina, sei un pollastrello sprovveduto.

    • allmore/allmongoloide, ti ricordo che essendomi qualificato con nome e cognome, tutti i tuoi insulti puerili integrano i delitti di ingiuria e diffamazione a mezzo stampa, per i quali a tempo debito non esiterò a chiederti i danni, morali, biologici esistenziali, ecc. ecc.
      In internet, caro pagliaccio, l’anonimato NON esiste, e proprio tu dovresti saperlo, no?

  3. loris says:

    il solo fatto che puntiate il dito sulla rabbia del popolo veneto e che vedete nel’ MLNV solo un gruppo di guerrafondai… già vi qualifica…

    come può una persona ad arrivare ad una tale conclusione?

    semplice: IGNORANZA, nel senso di non conoscenza ovviamente, noi siamo brave persone e soprattutto patrioti, e non quello che voi state pubblicizzando per paura di perdere la cosiddetta “carega”…

    la storia e le leggi internazionali, se le conoscete come si deve, non vi porterebbero a definirci come voi esprimete.

    questo mi porta a pensare che siete mal informati o in MALAFEDE…

    sarebbe meglio la mal informazione perchè a questa c’è rimedio, ma la malafede spesso è incurabile perchè chi la esercita è un delinquente, e questo è volontarietà, di conseguenza nei modi e nei tempi adeguati, dopo una neutrale indagine, se sarà il caso è giusto che paghi i suoi ERRORI contro il popolo Veneto…

    noi non cerchiamo poltrone dove mettere radici…
    no vogliamo solo tornare liberi nelle nostre terre … e questo non va chiesto all’ italia… va esrercitato

    • pierino says:

      cit . “Non per viltà ma per odio alla violenza una preghiera al Dio dei nostri Padri affinché ci scampi dal dover essere costretti a combattere l’occupante straniero italiano.”

      e invece io prego affinchè se le diano 4 sacrosante legnate, come una grossa fetta di Veneti che spera succeda qualcosa di forte e che le cose cambino…nonsolo a chiacchere

  4. Allmore says:

    Francamente, quando visiono filmati del genere e leggo da parte di un individuo patetico, addirittura minacce di rappresaglie nei confronti di chi non la pensa come loro, non posso fare a meno d’intervenire energicamente contro l’ideologia di questa gente, che a mio parere, con un Veneto libero, pacifico e indipendente, con il popolo e per il popolo Veneto, poco, o nulla, ha a che fare.

    Costoro dichiarano d’avere un governo nazionale Veneto provvisorio.
    Ma eletto da chi ? Da essi stessi ?
    Circa una quarantina d’individui, che a mio avviso somigliano a personaggi dei fumetti, producono l’unico risultato evidente dei loro proclami e delle loro azioni, con 18 avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti membri del loro inusuale sodalizio.

    http://www.veja.it/2012/09/10/ecco-chi-attenta-allo-stato-italiano-diciotto-avvisi-di-garanzia-per-gli-aderenti-al-movimento-di-liberazione-del-popolo-veneto/

    Quando leggo cose del genere, chiedo alla redazione dell’indipendenza, se non sia il caso di stralciare i messaggi di minaccia nei confronti di Veri Veneti come Pietro, Cesira, Pierino e tantissimi altri, che si dissociano nettamente dai personaggi di cui sopra e dalle loro divise paramilitari.

    Un consiglio :
    Il popolo Veneto raggiungerà l’indipendenza, è solamente una questione di tempo e realizzazioni.
    Diffidate da quegli individui che estremizzano i toni e le azioni, per concretizzare questa liberazione che avverrà in modo pacifico e grazie soprattutto al largo consenso popolare.
    Consenso che il popolo Veneto rischia di perdere, a causa di pochi facinorosi, dotati di toni verbali a volte minatori e per certi aspetti violenti.

    Rivolgendomi ai cittadini Veneti, per larghissima maggioranza pacifici e ragionevoli, per quanto mi riguarda, potete affiliarvi ai vari movimenti politici venetisti, tipo Indipendenza Veneta, Plebiscito 2013, Veneto Stato, Life e altre, ma evitate accuratamente di farvi trascinare in avventure, che possano degenerare in avvisi di garanzia e condanne giudiziarie.

    Offro la mia piena solidarietà ai commentatori Pierino, Pietro, Cesira e a tutti coloro che sono in evidente linea di opinione avversa, a questi personaggi oltre misura.
    E’ nel vostro pieno diritto di commentatori, esteriorizzare il vostro dissenso contro i toni e le azioni di questo particolare sodalizio.
    Non fatevi intimidire da chi minaccia rappresaglie nei vostri confronti, anzi, portate immediatamente il suo scritto, alla prima questura disponibile, oppure al primo comando carabinieri a disposizione e fatelo trascrivere agli atti formali, con verbale di protocollo.
    Per quanto qualcuno ciarli impropriamente, la regione Veneto è ancora insita nella giurisdizione italiana e ne è soggetta per leggi e regolamenti di ordine pubblico.

    Se poi alcuni di questi personaggi, vorranno mettere in atto, le loro declamatorie pateticamente minacciose, un popolo inamovibile si frapporrà ai loro eccessi.
    E’ notorio che il popolo Veneto non ami la violenza.
    Anche il Veneto e la sua gente, ricordano ancora anni bui, di purghe, tragedie, vessazioni, magari condotte al passo dell’oca.
    Anni di tragedie, che mai più dovranno tornare.

    • Prima cosa, vedo con piacere che questo commento, al pari degli altri, non è firmato da nessun nome e cognome, torno a pensare, che se si potessero vedere gli IP, ci sarebbe da ridere parecchio. Seconda cosa, facendo finta di parlare con una persona reale, ricordo che un Governo Provvisorio istituito da un Movimento di Liberazione Nazionale, non è eletto, né si basa su consenso popolare, ma è previsto per legge, cosa che ad esempio non è la secessione di una regione di uno stato, in quel caso è eversione, ed è punita dalla legge italiana (quindi se vi mettono in galera sono affari vostri, mentre nel nostro caso si tratta di illecito internazionale). Se non sai/sapete le leggi, leggetele, non si chiamano così per nulla.

      Quando leggo cose del genere, capisco perché la Repubblica Veneta è occupata da 216 anni, e soprattutto perché non sia riuscita a liberarsi dell’occupante più vergognoso, ovvero quello italiota, da più di 147 anni… ma il Popolo Veneto ha cominciato a capire la vostra truffa.

      Ho due sospetti sugli autori di questi commenti, palesemente falsi e terroristici, per ora mi limito a salutarne uno

      Ad maiora

    • Simone Tretti says:

      Art. 5.

      La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principî ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell’autonomia e del decentramento.

      Questa frattaglia di quella che chiamano “la più bella costituzione” (che se uno la legge ad occhi aperti e senza prosciutto, si rivela essere ridicola) blocca qualsiasi idea promossa da entità sottoscritte al sistema italiano (quindi partiti, che siano di indipendenza, scissione o babbominchia voglia).

      Per dirne un’altra, i referendum vanno approvati dal presidente della repubblica (italiana), ossia dal corrente Re Giorgio Napolitano (di Savoia, e non a caso, è il bastardo dei – ). Secondo Lei, approverà mai l’idea di dire “oh si, il veneto si vuol staccare perchè lo stiamo spremendo per pagarci vitto, alloggio e prebende, concediamogli l’indipendenza..”

      Smetta di sognare ad occhi aperti. La verità è quella descritta sotto, Serenissima Repubblica occupata.

    • oh, ecco, eccolo qui il giudice supremo dell’universo, il censore moralizzatore, il pagliaccio dei pagliacci, il signore dei conigli anonimi delle praterie marciane.
      ecco un altro scienziato, coniglio delle praterie marciane, riempirsi la bocca di giudizi divini.
      personaggio pagliaccio dei fumetti sei e rimarrai in eterno tu, anonimo itagliano, e tieni tu a freno le tue minacce puerili, patetico inconcludente che non sei altro.
      ah, scordavo: in materia giuridica sei di un ignorante abissale, si capisce che non l’hai mai masticata.
      va’ a studiarti a fondo il diritto internazionale, prima di pontificare da saccentone ottuso.
      infine, la tua itaglianità emerge con tutta la sua forza quando vai a sostenere gli inquirenti stranieri itagliani nelle loro calunnie e inchieste farsa contro il MLNV e i suoi militanti.
      ma non cadrà una sola virgola, nel dimenticatoio, anonimo allmongol.

  5. Comunque ho la netta sensazione che se andassi a spulciare gli indirizzi IP di Pietro, Cesira, pierino… avrei delle grosse sorprese… salutatemi Grisbì!

  6. Come al solito i commenti parassitari non portano nome e cognome per ovvi motivi strategici che oramai tutti conoscono. Ai soliti caregari: il Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto é costituito secondo norme internazionali ratificate dall’itaglia nel ’77, ogni atto di aggressione nei confronti del movimento stesso a tempo debito sarà valutato in sede opportuna per cui evitate il terrorismo perché prima o poi vi peschiamo ed evitate anche finte buffonate violente per infamare il movimento perché qualcuno ci ha già provato ma con esito scontato…. Tenetevi i vostri slogan referendari di partito ma non andate oltre.

    Montanari Matteo
    Capo dipartimento Del Governo Veneto Provvisorio

  7. Dan says:

    >> Ribadiamo quindi che lo stato italiano non ha nessuna giurisdizione in materia fiscale o amministrativa sui territori della Repubblica, ogni richiesta di pagamento da parte di enti dello stato italiano è illegittima, non si tratta quindi di sciopero o protesta fiscale, ma di semplice applicazione delle leggi in materia di autodeterminazione dei Popoli

    Voi parlate chiaro e questo è un bene. C’è anche qualche elenco in giro di azioni dirette a supporto di queste ottime dichiarazioni ?
    La brava gente, quella normale, è stanca tanto dello stato ladro quanto di improvvisati eroi sulla carta quindi è bene capire e saper distinguere tra chi è a posto e chi persegue qualche altro scopo, prima che prendano piede movimenti di altro stampo e natura.

  8. Enrico says:

    Vedo che i soliti partitocratici hanno capito bene cosa è un Movimento di Liberazione Nazionale e quale è il loro percorso giuridico…Nel caso del MLNV se andate sul sito http://www.mlnv.org è tutto alla luce del sole e nessuno ha mai parlato di scontri armati…Caro Pietro sei pregato gentilmente di non metter parole in bocca ad altri che non le hanno mai preferite,grazie
    Enrico

  9. per tutti gli italoveneti che sparlano a vanvera contro il MLNV.
    abbiate un susulto di dignità e di orgoglio: firmatevi con nome e cognome, se no passate per i soliti polentoni vigliacchi, conigli marciani che non siete altro.

    • errata corrige.
      per tutti gli italoveneti che sparlano a vanvera contro il MLNV.
      abbiate un sussulto di dignità e di orgoglio: firmatevi con nome e cognome, se no passate per i soliti polentoni vigliacchi, conigli marciani che non siete altro.

  10. al signor pietro:
    il tuo commento ti qualifica da solo. Vedremo chi alla fine raggiungerà l’obbiettivo del ripristino della sovranità della Venezia.
    Dov’eri, pagliaccio di un italoveneto tricolore caregaro, quando le digos hanno fatto irruzione nelle nostre case, davanti a mogli e figli? dov’eri, coniglio delle praterie marciane?
    Prima di insultare così a vanvera chi si dà da fare per liberare il Veneto dall’itaglia anche per i pagliacci traditori come te, asicurati di avere il cervello collegato e di avere palle a sufficienza.
    Esaltato caregaro, datti una calmatina.

    • errata corrige.
      al signor pietro:
      il tuo commento ti qualifica da solo. Vedremo chi alla fine raggiungerà l’obbiettivo del ripristino della sovranità della Venezia.
      Dov’eri, pagliaccio di un italoveneto tricolore caregaro, quando le digos hanno fatto irruzione nelle nostre case, davanti a mogli e figli? dov’eri, coniglio delle praterie marciane?
      Prima di insultare così a vanvera chi si dà da fare per liberare il Veneto dall’itaglia anche per i pagliacci traditori come te, assicurati di avere il cervello collegato e di avere palle a sufficienza.
      Esaltato caregaro, datti una calmatina.

  11. Sawa says:

    Pietro, Cesira, Pierino:

    Voi vi appoggiate alle filominchiate italiane.. dove la costituzione italiana scrive che non esistono cazzurellate di scissioni.. potete fare tutti i referendum che volete ma non concluderete nulla…

    • SERGIO says:

      hai ragione…
      Il referendum per l’indipedenza è un’altra di queste menzogne.

      Un referendum per l’indipendenza è un tipo di referendum in cui i cittadini di un territorio, decidono se il territorio deve diventare uno Stato indipendente.

      Il referendum sull’indipendenza è considerato positivo se i cittadini approvano l’indipendenza o esito negativo, se non lo fanno.

      Il successo di un referendum per l’indipendenza può o non può comportare l’indipendenza, a seconda della decisione degli altri Stati sovrani.

      Lo stato straniero occupante italiano non prevede questo tipo di “istituto” per cui anche fosse positivo l’esito di un referendum, non verrebe meno la dominazione italiana che non prevede neppure costituzionalmente una simile possibilità.

      Ma c’è di più.

      Il percorso referendario proposto da taluni partiti politici indipendentisti contrasta con la condizione giuridica attuale in cui versa la nostra Patria.

      Come abbiamo già detto, il Popolo Veneto ha perso la propria sovranità a causa di una ripetuta occupazione straniera a seguito di un’invasione e quindi a causa di una forza maggiore.

      Sul piano del diritto internazionale, l’avvenuta invasione e la conseguente dominazione di uno stato straniero non trova giustificazione alcuna per legittimare anche la presenza odierna dello stato occupante italiano.

      Pertanto, come può un Veneto ambire a ricorprire cariche istituzionali nell’ambito dello stato straniero occupante italiano?

      E inoltre… in virtù di quale principio giurisprudenziale e del diritto il Popolo Veneto dovrebbe chiedere allo stato straniero italiano di concedergli una sovranità che è già sua?

      Nella definizione del politologo americano Anthony Downs il partito politico è «una compagine di persone che cercano di ottenere il controllo dell’apparato governativo a seguito di regolari elezioni».

      La strategia principale è l’occupazione di cariche elettive.

      Noi del MLNV, ovviamente, non crediamo nella “strategia” dei partiti politici e anche laddove un partito così detto indipendentista riuscisse a controllare l’apparato governativo, anche solo di una parte del territorio, avrebbe raggiunto tale posizione di potere con le regole dettate dallo stato straniero occupante e ad esse sarebbe pertanto assoggettato.

      In virtù di quelle stesse regole, per le quali il partito politico ha accettato la competezione elettorale, non può poi violarne i principi costituzionali… e nello stato straniero occupante italiano non vi sono norme che prevedono alcuna possibilità di dichiarare indipendente una parte di territorio.

      Vale anche la pena ricordare che un partito indipendentista è costretto suo malgrado a competere ad elezioni amministrative in un ambito territoriale che solo parzialmente corrisponde ai territori della Repubblica Veneta.

      Il territorio del Veneto, quale espressione dell’ente regione veneto dello stato straniero italiano, nulla ha a che fare con i territori della nostra Patria. Noi del MLNV non crediamo pertanto attuabile o appropriato affidare le proprie istanze d’indipendenza ad un partito politico.

      Queste sono le menzogne dei “caregari” e “poltronai” di turno che con il pretesto indipendentista aspirano a posizioni di potere nell’ambito di istituzioni straniere italiane.

      NON CREDETE AI PARTITI POLITICI, NEPPURE A QUELLI CHE SI DICHIARANO INDIPENDENTISTI.

      http://www.mlnv.org/main/partiti-politici-no-grazie

      • ma no, Sergio, dai… quelli vanno a mendicare proprio allo stato straniero colonialista, razzista e occupante itagliano col piattino in mano una porzioncina del territorio della nostra Patria Veneta, e proprio secondo le regole di diritto dell’occupante abusivo… sono dei grandi!

    • pierino says:

      il grosso problema è che ci son personaggi, mlnv, che della costituzione italiana possono fregarsene in quanto paraculati dal difetto assoluto di giurisdizione, MA da decenni sono fossilizzati a RICONOSCERE le autorità italiane (come chieder ai sindaci le dimissioni) e far denuncie mezzo sistema italiano .

      non sono nè indipendenti nè rappresentanti di un alcunchè di governo veneto ,
      anzi sembra proprio l opposto.

      incitare la gente a far pagare il 18% in piudi tasse e magari passano pure nomi e cognomi di chi è contro il regime italiaco ai loro superiori (visto quanto ce l han con gli anonimi…)

      • Visto che mi pare tu stia sparando una sequela di cialtronerie senza precedenti, vorrei vedere le nostre denunce attraverso istituzioni italiane… strano, visto che rifiutiamo sia gli avvocati che i procedimenti italioti… allora, se sei pagato per sparare cazzate va bene, ma almeno fai finta di sapere di cosa stai parlando. non fai una bella figura con i tuoi superiori, soprattutto perché parli la loro lingua peggio di noi, che nemmeno saremmo tenuti ad usarla… per fortuna basta andare ad informarsi, invece di ascoltare ignoranti patentati, ma soprattutto stipendiati statali, come questi fantomatici anonimi che saltano fuori da tutte le parti, ma fino a ieri dov’erano?! (o dov’eri, perché sono convinto che sia tutta farina dello stesso sacco, infatti riesci a contraddirti tra i vari pseudonimi) Ma soprattutto, chi diavolo sei/siete? Ma tu/voi cosa stareste facendo? Perché dire di iscriversi a partiti ITALIANI e VOTARE A ELEZIONI ITALIANE è il riconoscimento massimo dell’autorità occupante… fammi un piacere, se devi rompere le palle, almeno fammi fare un po’ di fatica a smontarti… perché così è semplicemente stupido, e offensivo verso l’intelligenza dei Veneti…

        • pierino says:

          1) come fai tu a pretender di rappresentare i Veneti…
          parla per te e non per noi .

          2) i screenshoot della corrispondenza con l italgia la mettete in bella mostra nel vs sito

          3)io all atto pratico non ho fatto nulla meno di te.

      • SERGIO says:

        caro Palmolive… sei sempre il solito “furbacchione”, cambi nomi ma si capisce che a menar il can per l’aia sei sempre tu… chissà come mai??? ti da tanto fastidio essere rimasto isolato e da solo???

  12. pierino says:

    come non quotare Pietro e Cesira
    nel sito di questi (collegati al life) in soldoni scrivono che è lo stato che ritengoni invasore che li ‘irrita’ spngendoli allo scontro armato !

  13. Cesira says:

    A me non piace questo eccesso di rabbia che trasmettono quelli del MLNV.La penso come Pietro che scrive qui sotto e come lui credo che questi eccessivi diano un’immagine sbagliata di noi veneti al resto del mondo.Domani andremo a Verona assieme a Plebiscito 2013 a sventolare i nostri gonfaloni.Spero che la lega capisca che in Veneto tira un’aria fortemente plebiscitaria e cambi quella rotta da perdenti che si chiama federalismo fallito.

    • sì, ecco, invece lei trasmette l’immagine classica del veneto (?) polentone remissivo e sottomesso, ciò che ad oggi ha dato buon gioco allo stato occupante straniero itagliano per depredarci tutti fino alla fame. complimenti e grazie a tutti quelli come voi.

  14. Garbin says:

    percepisco una grande rabbia diffusa per lo stato italiano ladro e fallito, ma per ora la maggioranza tiene tutto dentro.

    Speriamo che andando avanti questa rabbia si canalizzi in una consapevolezza di popolo.

  15. Pietro says:

    sti micro groppuscoli di esaltati non fanno altro che sputtanare la giusta causa dell’indipendenza veneta. Ritiratevi e lasciate spazio a IV e a Plebiscito2013. Grazie

    • SERGIO says:

      si come no.. ai politicanti di turno e caregari, ma per carità… Non c’è alcuna differenza morale o istituzionale nel presentarsi come candidato ad elezioni comunali, provinciali, regionali piuttosto che nazionali italiane. Nessuna.
      In tutti i casi sei sempre parte dell’apparato politico-amministrativo dello stato di riferimento.
      La Costituzione Italiana parla chiaro.
      In tutti i casi ti presenti con liste che sono partiti italiani.
      In tutti i casi prendi lo stipendio dallo stato italiano.
      In tutti i casi presti giuramento alla bandiera e al Popolo italiano.
      In tutti i casi rispondi per ogni azione ai tuoi elettori italiani e per ogni atto illegale alla magistratura italiana.
      Chi dice che resta a candidarsi nel proprio comune, provincia o regione per motivi patriottici veneti aborrando Senato o Parlamento italiani dice una tristissima boiata a cui ci possono credere solo coloro i quali non conoscono la costituzione italiana.
      Chi resta qui invece di andare a Roma non fa nulla di diverso o di moralmente elevato o supremamente eroico per la causa libertaria del Popolo Veneto contribuisce in egual misura all’allontanamento dal vero obiettivo finale che resta la liberazione della nostra terra e non la partecipazione alla vita politica di chi ti occupa illegalmente da 146 anni.
      L’Italia vuole tanti Veneto Stato e tanti Indipendenza Veneta.
      Chi non sa guardare al passato non sa leggere il futuro.
      Vico docet. http://www.mlnv.org/main/partiti-politici-no-grazie

    • SERGIO says:

      esaltato sarai tu… ci conosci o ti fumi il cervello con le fesserie che ti raccontano quelli di IV o Plebiscito 2013 alias partito politico italiano indipendenza veneto.
      Poi, sai, non siamo poi micro groppuscoli, dovresti informati un po’ meglio su cosa sono i Movimenti di Liberazione Nazionale …nel caso fatti una cultura http://www.mlnv.org/main/cosa-siamo

      • cultura? ma ti pare che un pagliaccio di quella risma riesca ad aprire quella sua piccola testa ottusa e farsi una cultura vera?
        quelli sono l’intellighenzia italiana dei partiti politici ITALIANI pseudo indipendentisti…

    • Ma non ti vergogni? E poi ci si chiede perché siamo occupati da 147 anni…

Leave a Comment