Giorno del Ricordo alla Palazzina Liberty, se il sindaco di Milano mette il reticolato attorno alla libertà d’espressione

libertà 3

di TERRY SCHIAVO –  Non è mia abitudine sindacare sulle bacheche altrui per “spiegare” qualcosa che a me pare ovvio, per questo scrivo qui nel mio diario, con estrema umiltà. Consapevole di non voler alimentare la polemica ma con infinita speranza che tutti noi prima o poi impariamo davvero a riflettere…. Quanto dannosa, estremamente pericolosa e antidemocratica sia la censura preventiva, come quella messa in atto dall’amministrazione centrale nei confronti del Municipio 4 in occasione dell’evento organizzato per il Giorno del Ricordo alla Palazzina Liberty.
Gentile Sindaco #Sala, strumentalizzare politicamente un’iniziativa – che ha come unico obiettivo quello di dare vita a un momento di riflessione, senza alcun intento di propaganda – impendendone lo svolgimento per “irregolarità nella richiesta”, non vi aiuterà certamente a essere né più forti né più saggi… Nessuno esce vincitore da questa triste polemica ma forse tutti perdiamo ogni giorno un po’ di libertà in più.
#GiornodelRicordo #Milano #Municipio4 #PalazzinaLiberty #13febbraio

Print Friendly

Recent Posts

2 Comments

  1. caterina says:

    in una città che è stata capace di un atto di cui vergognarci tutti a vita appendendo a testa in giù un morto, ucciso a tradimento, per il pubblico ludibrio ci si può aspettare di tutto… altro che civiltà! altro che compassione… per i morti e per i vivi… orrore, solo orrore che non è stato inventato da quelli dell’ISIS, perché li abbiamo superati, ovunque!…anche qui nelle forre carsiche… e i carnefici mai puniti, anzi, tutti amnistiati grazie a Togliatti… e a farsene poi vanto della cosiddetta resistenza!… mai esistita poi l’onestà di chiamarla guerra civile! …e su queste aberrazioni si fonda questo folle stato chiamato repubblica italiana…

Leave a Comment