Giornalista basco maltrattato: Spagna condannata a risarcirlo

di REDAZIONE

La Spagna è stata condannata dalla Corte europea per i diritti umani di Strasburgo a versare 20mila euro al giornalista basco Martxelo Otamendi Egiguren, che aveva accusato la polizia spagnola di atti di tortura.

Otamendi era stato arrestato nel 2003 con l’accusa di essere legato all’organizzazione terroristica basca dell’Eta, accusa rivelatasi poi infondata: durante il fermo sarebbe stato sottoposto a maltrattamenti ma la relativa denuncia presentata presso la magistratura spagnola era stata respinta. Secondo i giudici di Strasburgo “le indagini condotte non sono state sufficientemente approfondite ed efficaci” da garantire il rispetto dell’articolo 3 della Convenzione europea dei Diritti umani, che vieta la tortura e “le pene o trattamenti inumani o degradanti”.

Durante la detenzione ad Otamendi era stata rifiutata la presenza di un avvocato, procedura normale in caso di operazioni antiterrorismo: un medico era tuttavia intervenuto diverse volte senza constatare alcuna lesione fisica.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment