Germania, Schauble: il partito anti-euro non va preso sul serio

di REDAZIONE

Secondo il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, Adf, il partito anti euro ‘Germania per l’Alternativa‘, nato circa due settimane fa, “non va preso seriamente” perche’ la domanda politica che sollecita e’ “economicamente insana”. Il partito, che alcuni sondaggi dei giorni scorsi davano tra il 3% e il 5% e dunque vicino alla soglia che gli consentirebbe di avere rappresentanza in Parlamento, chiede il ritorno della Germania al marco e riunisce conservatori delusi dalla politica di Angela Merkel e transfughi di Spd e verdi. Le elezioni in Germania si terranno tra 5 mesi e vedono la cancelliera Angela Merkel in corsa per il suo terzo mandato. Schaeuble, in un’intervista al settimanale Focus, spiega che la Cdu, in vista delle elezioni, “fara’ i conti con Adf” e il suo messaggio. “Non lo faremo in modo cosi’ arrogante – spiega – ma nella ferma convinzione che la moneta unica e’ nell’interesse della Germania e che per la Germania sarebbe economicamente insano lasciare l’euro”. A chi gli chiede se Adf vada preso seriamente, Schaeuble risponde: “Occorre differenziare: prendo seriamente la preoccupazione della gente per i suoi soldi. Ma ritengo che un partito che e’ solo contro non vada preso seriamente. E non puo’ vincere in Germania”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. al skender says:

    effettivamente l’ euro è stato un bell’ affare per la Germania …. con il cuneo fiscale che è 10 punti minore che in Italia , la possibilità di fare contratti di lavoro senza minimi salariali, part time e senza contributi , la possibilità di apprendistato per gli studenti , l’impossibilità di svalutare per le economie deboli ( Grecia , Italia , Spagna …) dall’ inizio dell’ euro l’ economia tedesca è andata a mille … così come le economie di Grecia , Italia , Spagna sono andate a picco .
    E chi glielo fa fare ai tedeschi di rinunciare all’ euro ?

Leave a Comment