Germania-Italia, partiti acefali di governo. E il modello Baviera? Solo per la festa della birra

di ROBERTO BERNARDELLI

Gira e rigira, in casa tedesca le cose si sono sistemate. Dopo mesi e senza nessuno scossone europeo. La Merkel non è dovuta andare nella City o a Bruxelles a rassicurare nessuno. I tedeschi sono più pragmatici e più bravi dell’Italia. Ma in questo, ci vuole poco… Di certo, però, il quadro politico non è poi così trionfante come è stato descritto.

Angela Merkel come cinque anni fa, ha fatto  la maggioranza con quel che c’era.  In Germania non si vota la coalizione, si vota il partito e il presidente della Repubblica affida il governo a chi ha la maggioranza. Se la Merkel non ce la fa, ci sono gli altri…  Sono tedeschi, supereranno gli scogli. Non dimentichiamo che Kohl negli anni ’90 ha governato per quattro anni con un voto di maggioranza. Tutto nel presente è però più fluido di quanto sembri in apparenza, tutto è meno compatto. I numeri sono lì a dirlo:  partiti acefali, senza una maggioranza nei fatti come in Italia. Con la differenza che la politica i cittadini in Germania votano per la stabilità e nonostante la compagine colorata del governo, la loro economia corre. Lo Stato funziona, i lander sono stati federali. Come la Baviera. Un tempo era un sogno anche del Nord. Di quel clima bavarese è rimasta solo la festa della birra.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment