Germania, Francia, Austria, Danimarca e Svezia contro i migranti. E noi? Noi abbiamo Alfano

germaniadi SERGIO BIANCHINI –  Il nostro ministro Alfano, erede designato di Berlusconi alla guida di Forza Italia e poi transfuga alleato di Renzi, dichiara che l’alleanza contro l’Italia è “contro l’Europa”. Incredibile!  5 paesi fondamentali, Germania, Francia, Austria, Danimarca e Svezia, chiedono di continuare la sospensione di Shengen (libera circolazione nei territori europei aderenti) VISTO CHE l’Italia non applica le misure concordate sull’accoglienza e l’identificazione degli extraeuropei. E l’Italia invece che correggere le proprie scorrettezze si dichiara LA VERA EUROPA.

C’è qualcosa di sfrontato e di patetico in questo atteggiamento che è però nella tradizione dell’imperialismo tardivo e da operetta dell’Italia nato a fine ottocento e proseguito fino al disastro della guerra fascista.
E va con continuità da destra a sinistra anche se con argomentazioni diverse. Oggi prevale la copertura umanistica, ma anche ai tempi di Mussolinì si andava in Africa a civilizzare ed ancora prima con Crispi era l’Italia proletaria ( vedi Pascoli) che andava a contrastare l’imperialismo “signorile” delle grandi potenze.
Siamo proprio Italiani, una terra piena di convulsioni che però da 2000 anni è tra le aree più ricche del mondo e cerca di rimanervi con tante piroette anche se stavolta sembra proprio difficile.
Non vogliamo allinearci all’Europa, siamo alleati degli americani ma ci piacciono i russi, siamo pacifisti ma presenti in tutte le guerre.
Un paese che dovrebbe fare principalmente i conti con se stesso ma QUESTA cosa è così spaventosa che si preferisce il delirio mondialista.
Print Friendly

Articoli Recenti

5 Commenti

  1. Padano says:

    I russi ci piacciono perché gli vendevamo un sacco di roba, e continueremmo a farlo, se non fosse per le sanzioni… e non c’è nulla di male in questo.
    Riguardo alla nostra partecipazione a tutte le guerre, è perché i governi non pensano di dover rendere conto delle scelte di politica estera ai propri cittadini.

  2. lombardi-cerri says:

    che c’è da meravigliarsi ? Siamo governati al 100% dalla “millenaria civiltà del sud” !

  3. Colono Padano says:

    Bianchini, d’accordo su tutto, ma se ti ripugna l’italianitá e l’essere un servo degli italiani come ripugna anche a me, almeno non titolare con il termine “migranti” che fa tanto Zio Tom. Chiamali con il loro nome : IMMIGRATI CLANDESTINI. Ma forse quando scrivi “siamo proprio italiani” temo che anche per te sia arrivata la rassegnazione, piú o meno consapevole, come per gran parte del Movimento che fu rivoluzionario.
    Bobby Sands non si é arreso nemmeno di fronte alla galera, alle torture ed infine alla morte.
    Noi invece abbiamo un Salvini, come chi lo ha precedetuto, che ci ha venduto agli italiani senza nemmeno essere minacciato. Sono bastati una poltrona, un bel pó di vanitá ed una valletta Rai ed é diventato il primo sostenitore dell’italianitá e del tricolore in tutto il sistema solare. Miserie umane.
    Padania Libera.

    • luigi bandiera says:

      Caro colono padano,

      chi scrive solitamente scrive come vuole l’italia e quindi avremmo sempre le stesse scritte che scrivono gli italiani.

      Bisognerebbe cominciare a scrivere, come faccio io del resto, come si vuole e non come vuole l’italia, per tutti gli appunti.
      Si, vero, e’ difficile staccarsi dal sistema taliano.

Lascia un Commento