Galan: cacciatemi se siete capaci. Torno in Parlamento e non devo restituire una lira

di REDAZIONEGALAN

“A questo Parlamento, che non mi ha permesso di difendermi e mi ha fatto arrestare mentre ero in ospedale, io non devo nulla. Le polemiche contro di me sono speciose, pretestuose! I Cinque Stelle si vergognino”. Giancarlo Galan, l’ex ministro che sta scontando ai domiciliari i 2 anni e 10 mesi patteggiati per corruzione nell’inchiesta Mose, torna a parlare – al ‘Corriere del Veneto’ – e preannuncia l’intenzione di tornare al suo posto in Parlamento dopo il 15 luglio prossimo, quando per lui scadranno i termini della carcerazione preventiva. E sulla richiesta dei deputati grillini di ‘cacciarlo’ dalla presidenza della commissione cultura della Camera, che formalmente ancora occupa, Gala replica: “E’ la legge a dire che ho diritto a restare dove sono fino a sentenza definitiva, se la prendano con la legge”. Nonostante abbia patteggiato, Galan ha fatto ricorso in Cassazione contro la sentenza che lo riguarda; l’udienza e’ prevista a meta’ settembre. “La legge Severino – aggiunge – per ora non mi tocca e fino al verdetto della Cassazione resto al mio posto, nel gruppo di Forza Italia. Appena esco torno, altro che”. L’ex ministro e gia’ governatore Veneto sottolinea un altro aspetto: “con un presidente ai domiciliari l’erario ha risparmiato, visto che nelle condizioni in cui mi trovo non percepisco ne’ la diaria ne’ l’indennita’ supplementare”.

Print Friendly

Recent Posts

One Comment

  1. luigi bandiera says:

    Le leggi italiane valgono sempre per i furbi.
    Ricordo che va a governare sempre chi rientra del termine BANDA DEI QUATTRO. E se non sono furbi quelli la’ chi mo..?
    Lo so, dimostrare i fatti poi e’ veramente dura: sono sotto mutuosoccorso.
    Lo stato e status italia e’ nato da padri e madri cornuti e cosi’ i figli nati da quel “matrimonio” (unita’ d’italia) rispecchieranno fino al divorzio (rivoltare tutto come un calzino) i loro genitori: tale madre e tale padre, diranno dei loro figli illegittimi.
    Allegriaaa..!!

Leave a Comment