FRONT FURLAN: UNA DELEGAZIONE E’ SALITA A PORZUS

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Una delegazione del Front Furlan è salita a Porzùs a rendere omaggio a quei caduti: ecco il testo letto durante il raccoglimento.

“Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, nella sua visita in Friuli, non è arrivato qui a Porzùs.
Tra queste malghe dove si visse una delle peggiori e drammatiche pagine della nostra storia, siamo venuti noi del FRONT FURLAN, per rendere omaggio ed eterna gratitudine a questi morti, trucidati dalla ideologia e dal calcolo di dominio dell’occupante di turno della nostra Terra.

Siamo qui a dar fiato all’unica Verità: siete morti per “far fronte” a chi aveva pianificato, a tutti i costi, l’annessione ai loro interessi, del Friuli.
Siamo qui per riconoscerVi come nostri Patrioti e per sussurrarVi che i ricordi non si cancellano, che resterete per sempre nella nostra memoria ed in quella della nostra Terra.
Siamo qui anche per dire all’Italia, che per noi del FRONT FURLAN, queste MALGHE sono già “MONUMENTO NAZIONALE”, così come lo è il CASTELLO DI UDINE, simboli della LIBERTA’ del nostro POPOLO e della nostra TERRA PATRIA.

La nostra preghiera, i nostri fiori e la nostra bandiera, siano il segno per dirVi che “il Friuli Vi ringrazia e non dimentica”: che le Vostre anime volino in alto, in compagnia della nostra grande Aquila! Mandi fradis”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment