Esaltano l’autonomismo e le tasse basse, ma son sudditi dell’Italia

di FRANCO POSSENTI

Quando li senti esternare, ti verrebbe voglia di dar loro sempre ragione. All’atto pratico, però, ci accorge che alle parole seguono raramente i fatti e i risultati che i cittadini subiscono, causa l’azione politica, son sempre diversi dalle promesse fatte.

“Ci auguriamo che i Governi e i Parlamenti ci diano sempre maggiore autonomia perché crediamo che l’autonomia possa essere l’unico sistema per affrontare concretamente le sfide che ci attendono”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Maurizio Franz, intervenendo in apertura dei lavori dell’Assemblea plenaria dei Consigli regionali italiani, in corso a Trieste. Tra l’altro, quest’anno il Friuli celebra i 50 anni del suo Statuto d’autonomia.

Insiste Franz: “Penso alle sfide con Austria e Slovenia  dove la tassazione e’ al 25, al 20 o addirittura al 18%: per noi tenere qui le imprese vuol dire occupazione ed e’ la sfida piu’ importante. Tramite il meccanismo che noi abbiamo gia’ della compartecipazione fiscale – ha aggiunto il presidente – questo vuol dire anche garantire risorse non solo per i territori, ma anche per lo Stato”.

Per quanto riguarda le peculiarità dell’autonomia regionale, Franz ha ricordato le ragioni linguistiche. “La maggioranza della popolazione e’ friulana – ha rilevato – e poi c’e’ la minoranza slovena e la minoranza tedesca che rappresentano una delle peculiarità del nostro territorio e un fortissimo legame identitario”.

Come mai, diversamente da quel che sostiene il signor Franz, anche dal Friuli le imprese preferiscono migrare in Slovenia ed Austria? La sudditanza all’Italia sembra far comodo a troppe persone.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. ben says:

    Voto alla lega è un voto non solo perduto ma assolutamente dannoso per le regioni del nord. Serve per farci perdere tempo e lasciare a roma la possibilità di opprimerci sempre di più. niente ha fatto bossi e tanto meno farà qualcosa maroni che non ha nessuna volontà di affrontare problemi che lui non è ingrado di affrontare per incapacità evidente e anche per scarsissima voglia di fare,

  2. Marco fali says:

    Ma signori la Slovenia e l’Austria sono paesi normali a differenza di Italia che è uno spaventoso leviatano di stampo sovietico in cui il fisco è il grimaldello per privare i sudditi sottomessi dei diritti umani e per ridurli alla schiavitù.

  3. Giancarlo says:

    Per il semplice motivo che lo statuto di regione autonoma fa comodo, anche in Friuli dove trattengono “solo” il 60% dell’Irpef, figuriamoci in Trentino e Sudtirolo dove si beccano il 90%. E lasciate perdere la Slovenia, che è sull’orlo del default.

    • Salice triestino says:

      Comunque meglio Slovenia che Italia. Un mucchio di aziende triestine ha spostato lì la propria sede legale e fisica, ed i vantaggi si vedono.
      Il problema attuale della Slovenia è prima di tutto di tipo politico.

  4. Alberto says:

    Sono Veneto, e ho sempre votato Lega..ma questa volta no! Maroni dice che intende fare un referendum x la macroregione in modo da trattenere il 75% di tasse..il punto è che le tratteniamo già quasi…esempio del mio Veneto: tasse pagate 70mld anno, ritornate 50mld anno, disavanzo 70 – 50 = 20mld! significa che il Veneto ogni anno REGALA a roma 20 mld. Ma significa anche che in Veneto si trattengono i 5/7 delle tasse versate, cioè il 71,43%…dire di trattenere il 75% significa avere a disposizione 52,5 mld all’anno anzichè 50!!! cioè non cambia nulla..è la propaganda che la Lega ci da da bere da 20 anni..
    Diverso è dire di trattenere il 75% del disavanzo fiscale..cioè il 75% dei 20mld..cioè 15 mld, mi seguite? cioè avere 65mld di euro a fronte dei 50 attuali.. 🙂 Questo per quanto riguarda il mio Veneto..per la Lombardia la proporzione è praticamente la medesima..
    Una soluzione ancora migliore, e spero tutti si sveglino, è L’INDIPENDENZA TOTALE..il che ci farebbe trattenere di fatto il 100% delle tasse..fine..quindi per favore votate movimenti indipendentisti, come ha fatto la catalogna..

    • marco says:

      Pensaci tu, vai avanti che a noi scappa da ridere …. Quale sarebbero i movimenti indipendentisti che ci faranno (quando?) trattenere il 100% delle tasse? Attendo risposta (intanto grazie a quelli come te ci teniamo i napoletano, monti, letta, renzi, ecc.). Grazie

Leave a Comment