Forze dell’ordine, pecore in un branco di lupi

polizia stadio

riceviamo e pubblichiamo

di Giorgio Teani – Le nostre forze dell’ordine sono come “pecore in mezzo a un branco di lupi”. Purtroppo in questo paese non è di certo una novità leggere o sentire una notizia di un poliziotto aggredito per un controllo documenti, di un carabiniere ferito durante un posto di blocco, di un finanziere aggredito allo stadio. Più volte i vari corpi hanno denunciato una situazione di sotto organico continuo, di stress e di impossibilità nello svolgere il proprio lavoro. Non mi si venga a dire che non è vero, perché le manette per carità non si devono usare ma solo se necessarie, le fascette di plastica non parliamone nemmeno lascerebbero dei segni sui polsi alla persona in stato di fermo… massì tanto cosa vuoi che succeda?

Poi tanto quando succede qualcosa di sicuro sarà colpa delle NOSTRE forze dell’ordine che hanno “esagerato”, potevano stare più calmi, potevano evitare. Ma poi quando avete bisogno voi che sputate sulle divise cosa fate?! Chi chiamate?! Loro saranno lì anche per voi anche degli avete buttato fango addosso fino a qualche momento prima.

Tutto questo è ampliato anche da uno stato che non fa nulla per proteggere loro SERVITORI DELLO STATO… mi rivolgo a tutti i governi, da quello attuale a quelli precedenti che ci hanno portato in questa situazione, siete una VERGOGNA. Dovete vergognarvi per il modo in cui fate lavorare questi uomini, in pessime condizioni, e molto spesso senza un GRAZIE.
Ora è facile piangere ma prima dove eravate?! E domani dove sarete?! Tutto tornerà normale e andremo avanti così.
Adesso basta, è giunto il momento di fare qualcosa, di sistemare questa situazione.
Porterò avanti queste battaglie come prima e più di prima senza mai fermarmi finché non si otterrà un risultato soddisfacente per tutti gli uomini che ogni mattina si alzano e vanno a servire questo paese.
Grazie ragazzi per tutto quello che fate ogni giorno per noi.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. giancarlo RODEGHER says:

    Qui nessuno vuole uno Stato oppressivo ed autoritario……..lo è già a livello fiscale in modo opprimente, ma che la Polizia non sia in grado di fare il suo mestiere…….si chiamano forze dell’ordine o no ?
    Allora di quale forze stiamo parlando se vengono tenute deboli !!!!
    Il Taser, i giubbetti anti proiettili, le fondine delle pistole, i manganelli, divise più autoritarie, pagamento delle ore straordinari, etc..etc..etc…… ma soprattutto i soldi per acquistare tutto ciò dove sono’???????????????
    ????????????????????????????????????????????????????????????
    Mi meraviglio che la Polizia di Stato non faccia uno sciopero generale ad oltranza togliendo scorte etc..etc.. in modo da costringere i politici a fare leggi più consone al loro stato di difensori della legalità !!!
    WSM

Leave a Comment