FORMIGONI: SAREI RIELETTO ANCORA! LOMBARDI MASOCHISTI

di TONTOLO

Roberto Formigoni annuncia di aver commissionato un sondaggio tra gli elettori, insieme ad Angelino Alfano e al Pdl. Stando all’indagine “il risultato e’ che il 51,2% dei lombardi voterebbe la coalizione Pdl-Lega, presieduta da Formigoni”, spiega il presidente della Regione Lombardia, a ‘Forcaffe”, il web-editoriale pubblicato sul suo sito. “L’8 maggio 2012, il giorno dopo la sconfitta al primo turno del Pdl e della Lega alle amministrative – spiega -, i cittadini lombardi hanno ribadito la fiducia nella mia maggioranza: quando si tratta di difendere il governo della Lombardia, gli elettori dimostrano di saper bene cosa scegliere”.

Riguardo alla mozione di sfiducia nei suoi confronti, presentata dalle opposizioni, e respinta dal Consiglio regionale, Formigoni parla di “una misera figura fatta dall’opposizione”. “Abbiamo vinto 49 a 28, quindi una bella vittoria: abbiamo fatto il pieno dei voti di maggioranza e, invece, le opposizioni non sono neanche riuscite a mettere insieme tutti i loro voti. E’ stata una grande vittoria politica”. “Nel corso del mio intervento in aula – prosegue Formigoni – ho citato una marea di dichiarazioni rilasciate dai responsabili delle imprese, della scuola e della sanita’ che hanno detto che Regione Lombardia sta governando bene e che deve proseguire con la sua azione di governo. D’altra parte, teniamo vivo il collegamento con il tessuto sociale e produttivo della Lombardia da 17 anni: e’ il mio stigma di governo. Cito i tavoli di concertazione, del patto per lo sviluppo, delle universita’  lombarde, cosi’ come il confronto con il mondo della cultura e dell’associazionismo: questo e’ il pane quotidiano della nostra azione politica. Concordiamo tutte le misure che prendiamo con i nostri interlocutori dopo esserci confrontati. E continueremo a farlo fino al 2015”.

Tutto sembra andare bene, madama la marchesa. Evidentemente i lombardi hanno un amore sviscerato per questo non più giovane signore…, diciamo che allora sono un po’ masochisti. Nessuno sembra invece interessarsi del fatto che le aziende lombarde stanno chiudendo in numero sempre crescente. Ma il Celestino Formigoni delle pmi non si cura… A lui interessano i Caraibi. Amen.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. Anthony Ceresa says:

    Mi permetto di correggere l’ottimismo di chi ha scritto che i Lombardi sono Formigoni dipendenti. Non é affatto vero.
    La realtà sta nel fatto che Formigoni come rappresentante del Partito della Chiesa (Comunione e Liberazione) é sostenuto dalle migliaia di Preti e Monache che prima delle elezioni eleggono domicilio in Lombardia e poi si trasferiscono altrove. La Chiesa ha forti interessi in Lombardia e giustamente appoggia un loro beniamino. La Lombardia sta distruggendo l’Italia e fra non molto ve ne accorgerete. A me hanno rubato la casa pagata oltre dieci volte il valore originale e gli ho sbattuto il mondo contro. Alla fine i Lombardi si accorgeranno di quanta vigliaccheria scorre lungo la Regione Lombarda.

  2. Mauro Cella says:

    Per parafrasare il grande Paolo Villaggio dopo anni di uso ed abuso formigoniano i lombardi sono divenuti Formigoni-dipendenti.
    Lo voterebbero sempre e comunque, anche se si presentasse con una lista costituita esclusivamente da pirati somali armati fino ai denti.
    La dimostrazione la abbiamo avuta alle scorse elezioni: nonostante Trota e Minetti di supporto lo hanno votato in massa. Nessuno si è chiesto cosa ci facessero nelle liste quei due personaggi e nessuno ha ovviamente pensato che il Farone (demo)cristiano di certo aveva dato il suo placet al loro inserimento in lista, dal momento che entrambi erano stati collocati in posizioni ove era sicura l’elezione (nel caso della Minetti il listino del governatore stesso).
    A rinforzare la posizione di Formigoni ci pensa la sinistra, che non solo non presenta alternative convicenti ma non riesce neppure a produrre un programma che gli elettori vogliano seriamente considerare.
    Vediamo ora se il M5S vorrà prendere in mano la sfida e presentare una seria alternativa a Formigoni e sinistra…

    • Domenico says:

      Premetto che io non ho votato il formigone, ma chi fa di queste affermazioni dovrebbe ricordare che l’alternativa era un certo penati…

  3. W S. MARCO says:

    A voria saver chi che xe che ga’ paga’ ‘sto sondagio. Se el se o ga’ pagà lu a me sta anca ben (mami no lo votaria mia mai). Xe peso se la ghe o ga’ pagà la region o, peso ‘ncora, i so amighi che pagava anca e ferie ai caraibi.

  4. Salvo says:

    Ma come, non sono i terroni quelli che votano sempre gli stessi?

    Sembrate così convinti…

    L’unica differenza tra nord e sud è che al nord, essendoci molti più soldi, i politici, dopo essersi saziati… qualcosa la trovano da spendere per i cittadini.

Leave a Comment