Lissa: interrogazione di Foggiato per ricordare i marinai veneti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Interrogazione a risposta scritta presentata il 21 dicembre 2012 dal Consigliere Foggiato. Il 20 luglio 1866 a Lissa nel mare Adriatico la marina austro-veneta (fino al 1848 la denominazione ufficiale era “Imperiale e Regia Veneta Marina”) sconfisse in maniera pesantissima la marina italiana. Nei giorni successivi diversi veneti furono decorati con la medaglia d’oro, con quella d’argento di prima e seconda classe.

Ecco l’elenco pubblicato da Pietro Giorgio Lombardo  nel suo articolo “Chioggia dal 1849 al 1866. Appunti” apparso nella “Rassegna Storica del Risorgimento” dell’ottobre-dicembre 1978 e ripreso da Ettore Beggiato in “Lissa, l’ultima vittoria della Serenissima (20 luglio1866)”:

Medaglie d’oro:

PENSO THOMAS                                                        Chioggia

VIANELLO VINZENS detto GRATTON                  Pellestrina – Venezia

Medaglie d’argento di prima classe:

ANDREATINI ANTON                                              Venezia

PENZO THOMAS detto OCCHIAI                            Chioggia

MODERASSO ANTON                                               Padova

PREGNOLATO PAUL                                                Loreo – Rovigo

GHEZZO PETER                                                         Malamocco – Venezia

DALPRA’ MARKUS                                                   Venezia

VARAGNOLO ROMA Peter Ferdinand                     Chioggia

VIDAL BORTOLO detto STROZZA                         Burano – Venezia

Medaglie d’argento di seconda classe:

GAMBA FRANZ                                                         Chioggia

ROSSINELLI FRIEDRICH                                        Venezia

CAVENAGO JOACHIN                                             Padova

SCARPA ANGELO ZEMELLO                                 Pellestrina – Venezia

BOUTZEK JGNATZ                                                    Venezia

BUSETTO JOHANN ANTON                                    Pellestrina – Venezia

PITTERI ALOIS                                                           Venezia

GIANNI JOSEF                                                            Chioggia

CEROLDI LUIGI GIOVANNI                                   Venezia

MOLIN ALOIS                                                            Burano – Venezia

RAVAGNAN GAETANO                                           Donada – Rovigo

SCARPA THOMAS                                                     Chioggia

BORTOLUZZI FERDINAND                                    Venezia

PREGNOLATTO DOMINIK                                      Contarina – Rovigo

GALLO EUGEN PAUL                                              Adria – Rovigo

BOSCOLO LUDWIG                                                  Chioggia

FERLE REDENTORE                                                 Venezia

GRASSO ALOIS ANTON                                          Chioggia

MARELLA ALOIS ANTON                                       Chioggia

NARDETTO DOMINIK                                              Padova

LAZZARI FRANZ                                                       Venezia

GARBISSI PETER                                                       Venezia

FANUTO DOMINIK                                                   Venezia

SALVAZZAN ANTON                                               Padova

ALLEGRETTO ALOIS                                                Burano – Venezia

VARISCO FRANZ                                                      Chioggia

BENETTI PASQUALE                                                Padova

BUSETTO KARL                                                         Pellestrina – Venezia

PENSO ALOIS detto MUNEGA                                Chioggia

NOVELLO RINALDO                                                Venezia

BOSCOLO KASIMIR                                                 Chioggia

VENTURINI ANGELO detto CIOCOLIN                Chioggia

DONAGGIO FRANZ                                                  Chioggia

NORDIO ALOIS                                                          Venezia

MELOCCO detto MEOCCO JOHANN                      Venezia

BOSCOLO VINZENS                                                 Chioggia

SFRIZO AUGUST                                                       Chioggia

ALLEGRETTO (NEGRETTO) August                       Burano – Venezia

GALIMBERTI JOHANN                                            Chioggia

 

Ecco il certificato della decorazione di Vincenzo Vianello detto Gratan: “Confermiamo che il timoniere di 2 classe Vincenz Vianello, nonostante fosse stato leggermente ferito, subito dopo la morte del timoniere capo Lenaz e in seguito al contemporaneo ferimento del timoniere di 1. classe Pinduli, prese il timore della nave e, soprattutto durante lo speronamento della fregata corazzata nemica, ha intrepidamente manovrato, eseguendo al momento giusto gli ordini del Contrammiraglio von Petz. Con tutto il suo comportamento ha dimostrato audacia, sangue freddo e coraggio rari. Pola 28 settembre 1866”.

Ciò premesso il sottoscritto consigliere regionale interroga il Veneto Governo per sapere in che modo intende ricordare questi veneti, dimenticati da tutti, che si batterono con grande coraggio e determinazione?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

6 Comments

  1. mv1297 says:

    ho trovato questo articolo solamente oggi…. non ho parole….
    aggiungo anche il famoso assedio di Famagosta dove 6000 fra armati e civili veneti e non, tennero testa per molti mesi un esercito di 100000 turchi… anche questa una storia da non dimenticare.

  2. Carlo De Paoli says:

    I nostri antenati vincevano sempre le guerre, salvo casi rarissimi.
    La nostra Marina, e marinai, aveva la fortuna di trovarsi i nemici sempre di fronte.
    Con l’Italia, i nemici dei combattenti si troveranno quasi sempre nelle retrovie.
    Supermarina segnalava sistematicamente l’uscita dai nostri porti di ogni “squadra” alla Home Fleet che, forte, fra l’altro, di quel dispositivo chiamato “Radar”: inventato qui da noi, ma usato dagli Alleati, non aveva problemi a prendere di sorpresa e annientare ogni nostra Formazione.

    Gli ammiragli ed i generali delle nostre FF.AA. hanno sempre complottato, salvo pochi e lodevoli casi, contro gli uomini loro affidati, così come usa fare la classe politica italiana con i cittadini che si sono loro affidati.

  3. Marco says:

    Veneziani sveglia!!

  4. giovanni salemi says:

    Sarebbe ora che qualche ” ente istituzionale ” si preoccupasse di rendere gli onori dovuti a soldati ,propri conterranei,caduti per tenere fede al giuramento prestato ,smettendo di cancellarli dalla memoria storica ! E questo vale non solo per i marinai veneti verso i quali non si può non avere senso di grande ammirazione e rispetto,ma anche per i soldati di altri stati preunitari sempre negletti e se ricordati,vilipesi (il riferimento ,è chiaro, è ai soldati delle Due Sicilie ) .
    Intanto anche da parte nostra Viva S.Marco !

  5. ferdinando says:

    Onore ai marinai Veneti!

  6. Pietro Caldiera says:

    W San Marco!!

Leave a Comment