Fo, padre morale dei 5 Stelle. Caro sindaco Sala, potevi evitarti Bella ciao

grillo fo

di MARIO DI MAIO – La sinistra milanese impersonata al vertice del Comune dal Compagno Sala, non ha pensato di evitare il canto di “Bella ciao” durante il funerale di Dario Fo; di conseguenza si sara’ rivoltato nella tomba un buon numero di partigiani, precisamente quelli che il defunto giullare andava a cercare quando militava attivamente nella R.S.I. E’ noto inoltre che alla fine della guerra il “guitto” per eccellenza evidentemente folgorato sulla via del ritorno da Salo’ come S. Paolo su quella di Damasco si sia convertito al comunismo, confermando le idee di Montanelli riguardo la prodigiosa lungimiranza di moltissimi ex fascisti, saltati con perfetto tempismo sul carro del vincitore. In sostanza “bella ciao” con Fo non c’entra niente. Da sottolineare inoltre che negli ultimi tempi il giullare aveva lasciato anche i Compagni, schierandosi con i pentastellati. Aggiungo infine che il funerale “laico” di un notissimo ateo “praticante” nella piazza del Duomo , punto di riferimento plurisecolare del cattolicesimo mitteleuropeo non e’ sicuramente una provocazione , tanto meno una profanazione, ma certamente un atto di pessimo gusto. Al di la’ di tutto, niente e nessuno potra’ mai mettere in discussione la dimensione mondiale dell’ artista Fo.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Rodolfo Piva says:

    Credo che al funerale del Sig. Fo avrebbe dovuto essere presente una rappresentanza di reduci della Repubblica Sociale Italiana , tanto per completare il quadro.

Leave a Comment