FISCO, BLIZ A MILANO: PER SALVINI E’ SOLO CINEMA

di REDAZIONE

«Basterebbe andare nella Chinatown milanese che è un centro di merce contraffatta, rubata ed evasa. Lì si troverebbero centinaia di milioni euro di merce evasa, di lavoratori in nero. Questa operazione mi sa di cavalcata alla John Wayne, perchè molti esercenti milanesi sono in credito d’iva e lo Stato cosa fa? Rompe le palle alle due di notte». Lo ha affermato Matteo Salvini, europarlemantere della Lega Nord, nel commentare il blitz contro l’evasione fiscale tra i commenrcianti e i locali notturni di Milano. «È più comodo andare a controllare il macellaio e il panettiere italiano perchè quelli pagano, da altre parti si prendono le bastonate. Non provo simpatia per queste operazioni paramilitari. A Ostia non si pagano le concessioni demaniali delle spiagge. C’è mezzo paese che lavora in nero. Hanno sguinzagliato 200 perone a Milano per fare titoli sui giornali. Se volessero andare a prendere gli evasori veri lo facciano, questo -conclude Salvini- è cinema»

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. rana says:

    Lo riconosco…e’ Superciuk!!!!!!

  2. elveciorecio says:

    c’è in giro un troll col nome parente al mio. Nella foto chi xe quel toso…, un che ha bevù ???

Leave a Comment