Felpe, dialetti e identità lombarda, fa più più Pisapia che Maroni

di REDAZIONEpisapia

Modi di dire e modi di fare, perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare delle mille cose da fare. C’è la Pedemontana, c’è l’Expo… E poi? Di lombardo semplicemente popolare per le strade della capitale del Nord che c’è?  E così, se capiti per caso davanti alle vetrine dell’Info Milano in Galleria Vittorio Emanuele, ti accorgi che per l’identità lombarda sta facendo di più il sindaco di Milano che il governatore del Pirellone.

Felpe e t shirt semplici e dirette, nel loro linguaggio casual ma non casuale: … se la va la g’ha i gamb…. va’ a ciapà i ratt…

Vero, se questa Lombardia avrà le gambe per camminare, andrà… altrimenti, aggiunge l’interrogativa saggezza popolare, dove vuoi che vada messa così com’è? Semplice… andrà a prendere i topi!

 

Pochi ed essenziali modi di dire che ti fanno sentire a casa e che ti dicono dove sei, perché sei a Milano, non nella terra dei Bronzi di Riace. Sei a due passi da Sant’Ambrogio, non sotto l’arco di Traiano nel Sannio.

Quello che di lombardo hanno ricevuto sin d’ora i lombardi  è stato un inno per la Lombardia, in italiano, già dimenticato e archiviato. Forse meglio non ricordare anche il progetto di legge, arenato, fermo da una legislatura e mezza, sulla salvaguardia, la diffusione e la tutela della lingua lombarda, che è a rischio estinzione. Ma per fortuna che c’è Pisapia a ricordarci che il lombardo è ancora una lingua viva.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Sicuramente e’ vero quel che dice l’articolo.
    Il tutto e’ perche’ siamo SOTTO OCCUPAZIONE STRANIERA e questa non fa altro che CANCELLARE il nostro mondo passato. Deve fare gli italiani a partire dalla cultura (o meglio sottokultura) e dalle “tradizioni” per l’appunto italiane.
    Le tradizioni di quando si era per esempio serenissimi non si possono definire italiane come ho sentito ieri sera su ULISSE di Angela. Parlava del Regno delle Due Sicilie, in ITALIA..! Ma era Regno delle Due Sicilie o italia..?
    Ma quale italia se non esisteva?
    Messaggio subliminale: l’italia e’ da sempre esistita. Na pazzia intellettuale. Ma va ben accusi’.
    E continua nei libri letterari e storici. Credo anche tecnici. E nei films?
    Una sottokultura imperante ma analfabeta e vigliacca: italiana. Da strapazzo.
    .
    Preghiamo

Leave a Comment