Fava vs De Girolamo, scoppia la guerra delle patate e delle vacche

di GIANMARCO LUCCHI

E’ scoppiata la guerra delle patate e delle vacche nell’area politica del centrodestra, in particolare fra Lega e Pdl. Notoriamente il Carroccio tiene molto a questo settore, non solo per l’atavica battaglia delle quote latte, ma anche e soprattutto dopo aver avuto Luca Zaia come ministro dell’Agricoltura. E i leghisti, a cominciare dagli assessori regionali all’Agricoltura di Veneto, Lombardia e Piemonte non hanno mai digerito che dopo Zaia sia arrivano al Mipaaf  il “nemico” Giacarlo Galan. Dopo la parentesi di Saverio Romano, che ha “inciuciato” con Bossi, e del tecnico Mario Catania, adesso al ministero di via XX Settembre è arrivata la giovane pidiellina Nunzia De Girolamo, e i carboni si sono di nuovi accesi.

Per l’agricoltura, la Lombardia deve trattare ”direttamente” con l’Ue: l’ha detto l’assessore Gianni Fava (Lega), riferendosi al ministro. ”Non possiamo pensare – ha dichiarato in una nota – che una giovane ragazza beneventana possa conoscere meglio di noi le vicende del latte e ci rappresenti al meglio a Bruxelles”. ”I problemi del settore agricolo e la loro specificita’ ci spingono a intervenire direttamente nel processo di negoziazione a livello europeo, senza piu’ alcuna mediazione”, ha spiegato Fava a proposito del rapporto con l’Unione Europea. Nella nota della Regione Lombardia, dopo una visita in un’azienda di Trescore Cremasco (Cremona), l’assessore sostiene che ”occorre ragionare in termini di categorie omogenee”, perche’ ”i nostri prodotti agroalimentari sono diversi da quelli prodotti in altre realta”’.

Apriti cielo. ”Prendiamo atto che per l’onorevole-assessore Gianni Fava, che certamente avra’ gia’ rassegnato le sue dimissioni da almeno una delle due cariche che ricopre, essere giovani e beneventani costituisce un demerito o peggio un criterio di incompatibilita’ istituzionale. Ce ne rammarichiamo, ma tant’e”’: Cosi’, il presidente e il portavoce del gruppo ‘Caldoro Presidente’ del Consiglio regionale della Campania, rispettivamente Gennaro Salvatore e Angelo Marino commentando le dichiarazioni dell’assessore  Fava. ”Certo – continuano Salvatore e Marino – e’ che, a questo punto, non possiamo non chiederci se basti un cognome d’appartenenza alla famiglia delle leguminose per poter smerciare a basso costo una competenza di settore che non pare certificata da nessun altro titolo”. ”Noi riteniamo invece – spiegano in una nota i due consiglieri regionali – qualora ce ne fosse bisogno, che Nunzia De Girolamo dimostrera’ al Paese, ancorche’ a Fava, la natura e il temperamento di uno straordinario capitale umano di cui la Campania, soprattutto tra i giovani, abbonda”. ”Il tutto – concludono Salvatore e Marino – con buona pace degli sputasentenze di professione che con le loro improvvide censure preventive non lesinano a sconfessare persino quei principi di rinnovamento che pure, con lo stesso Fava e la sua parte politica, scodellano da anni”.

Contro Fava si è scagliata anche la deputata Pdl Barbara Saltamartini. ”Non e’ una battutaccia fuori luogo, scappata per sbaglio, ma addirittura una nota quella dell’assessore leghista all’Agricoltura Fava che in poche righe riesce a scrivere un concentrato incredibile di sciocchezze a partire dal fatto di ritenere impossibile per una ‘giovane ragazza beneventana’, definizione alquanto controversa per come viene prospettata, il neo ministro De Girolamo, di poter trattare con l’Europa in merito alle vicende del latte, aggiungendo che il negoziato spetti alla Regione Lombardia, magari proprio a lui. Di certo c’e’ solo una cosa, uno con le idee cosi’ confuse, un po’ spaccone, come Fava, e’ sicuramente l’ultima persona che potrebbe mediare con chicchessia”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

17 Comments

  1. Satana says:

    Perché non ve la prendete anche con Maroni che ha la segretaria di Benevento? Non poteva scegliersi una segretaria lombarda,magari con lo yacht ormeggiato a Tunisi?

  2. BRUNO DOLFINI says:

    –MANCA IL PANE SULLA TAVOLA — E QUESTA
    E’ UNA REALTA’ ITALIANA,DI UN’ITALIA CHE FINO
    A QUARANT’ANNI FA AVEVA IN AGRICOLTURA IL
    90% DELLA FORZA LAVORO. FUGGENDO DALLA
    TERRA IL POPOLO ITALIANO SI E’ ILLUSO DI
    POTER VIVERE SENZA IL “PESO DEL COLTIVARE”.
    –SENZA PANE TUTTO CADE PER QUALUNQUE
    SOCIETA’ UMANA ED ANCHE GLI ANIMALI SENZA
    CIBO SOCCOMBONO–! LA QUESTIONE
    “DOBBIAMO COLTIVARE O MORIRE” VIENE CITATA
    ANCHE NELLA BIBBIA,NEL GENESI (3,23):riporto
    il testo del Genesi: –Percio’ il Signore Iddio caccio’
    Adamo dal giardino di Eden,perchè coltivasse
    la terra,dalla quale era stato tratto–
    QUINDI OGNI DUBBIO ED OGNI PERPLESSITA’
    RELATIVI ALLA COLTIVAZIONE DELLA TERRA
    SONO GIUSTIFICATI. RIPETO: –SENZA PANE
    MORIREMO TUTTI ED IL PANE VIENE SOLTANTO
    DALLA TERRA ,DALLA SUA COLTIVAZIONE–!!!
    Saluti.

  3. raniero says:

    Il dott. Marchi
    per quanto riguarda la censura è inattaccabile.
    Permette a tutti i lettori di questo bellissimo giornale di commentare in piena autonomia e libertà.

  4. Gianni says:

    fava? braccia tolte all’agricoltura

  5. Miki says:

    Perche’ stracciarsi le vesti affinche’ un antileghista ne sostituisca un’altra…
    Come battersi per mettere gaetana quagliarella al posto della girolamo: che senso ha??Padania libera dai traditori.

  6. Gian says:

    l’importante è che fava poi faccia i fatti, se ne freghi del ministro e vada a trattare direttamente con la Ue, per il resto è evidente che una beneventana, giovane o vecchia, intelligente o scema, di quote latte e di agricoltura lombarda e padana non ne sa nulla.

    Basta, liberiamoci e facciamo da noi!

    • Ferruccio says:

      Al Fava non interessa l’agricoltura….. interessano le discariche i rifiuti e poco altro…..

      Attenti che la Nunzia non è stata messa al ministero dell’agricoltura per piantare ZUCCHINE ……Lei è li per lavorare di ZAPPA e RASTRELLO Zaia, Galan, e Romano sono avvisati !!!!

  7. Franco says:

    Correzione: “Si riferisce”

  8. Franco says:

    Una volta tanto, Fava ha ragione. Il significato delle parole.”Nunzia De Girolamo dimostrera’ al Paese, ancorche’ a Fava, la natura e il temperamento di uno straordinario capitale umano di cui la Campania, soprattutto tra i giovani, abbonda”, si riferiscono alle capacità della camorra?

  9. Daniele Roscia says:

    Continuo ad essere sofferente per la censura nei miei confronti (bannazione), preferite adulatori e sostenitori acefali.

    • gianluca says:

      Roscia, desmet de fà la vittima, questo è il tuo primo commento che arriva dopo giorni, c’avrai il baco del perseguitato

  10. Ferruccio says:

    Fra i baroni della MONNEZZA che fa RICCHEZZA c’è anche un giovane deputato quarantenne GIOVANNI FAVA da Viadana appena rieletto alla camera, ha in portafoglio 17 soc.tà che si dedicano allo smaltimento rifiuti. Nell’ultimo mandato parlamentare è stato membro della commissione bicamerale sul ciclo dei rifiuti e attraverso la Palladio Team Fornovo di cui è consigliere, ha gestito in parallelo la discarica parmense di Monte Ardone, sequestrata dai carabinieri con 230 tonnellate di immondizia abusiva……

    P.S.personalmente sono convinto che il Fava e la Nunzia con la mediazione della Isabella troveranno molti punti di contatto………prima il nord …prima il nord….

    • Miki says:

      E gli 0.2 hanno avuto il coraggio di criticare la Rosy Mauro…
      Urge canapo copioso e robusti rami, in vista del redde rationem

  11. giovanepadano says:

    ha ragione Fava,anche voi acquistati dal caimano?

Leave a Comment