FARMACO ANTICANCRO, L’INDIA DICE STOP AL BREVETTO NOVARTIS

di REDAZIONE

La Corte suprema indiana ha respinto il ricorso dell’azienda farmaceutica svizzera Novartis riguardante la tutela del brevetto della versione aggiornata del farmaco anticancro Glivec. La Novartis aveva ingaggiato una battaglia legale a partire dal 2006, dopo che le autorità indiane avevano respinto la richiesta di brevetto del farmaco. L’azienda aveva fatto ricorso contro la legge indiana sui brevetti, in base alla quale nuove versione di un farmaco possono essere brevettate se viene dimostrata la loro maggiore efficacia terapeutica rispetto a precedenti versioni il cui brevetto è scaduto.

“Il nuovo farmaco non corrisponde a criteri di novità. Si tratta di una vecchia molecola”, hanno sentenziato i giudici, stabilendo che “il farmaco non può essere nuovamente brevettato in India”. Il verdetto consentirà ai pazienti indiani di acquistare a prezzi contenuti l’equivalente generico del farmaco prodotto da aziende nazionali. Si tratta, secondo gli osservatori, di un duro colpo per le multinazionali farmaceutiche che sul mercato indiano avranno maggiori difficoltà nel commercializzare i loro prodotti protetti da brevetto.

Il Glivec, che viene utilizzato per il trattamento dei malati affetti da leucemia mieloide e altre forme tumorali, costa circa 2.600 dollari al mese. L’equivalente generico è attualmente disponibile per appena 175 dollari.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment