Faking news… L’Ulivo di Matteo

Schermata 2019-07-19 alle 18.40.10

di Riccardo Pozzi – La notizia si sta spargendo come un tam tam: un antico e gigantesco ulivo nel profondo Salento, vicino alle mura megalitiche di Manduria, si è visto spezzare dal forte maestrale un ramo di grandi dimensioni. Nella ferita rimasta nel tronco principale i primi passanti hanno immediatamente riconosciuto le fattezze del Ministro Salvini sorridente. Nel giro di poche ore migliaia di pellegrini si sono ammassati a Manduria per assistere al prodigio di quella pianta che la fantasia popolare ha immediatamente chiamato “L’Ulivo di Matteo”, mentre le autorità religiose locali e in particolare il Vescovo Scovasola ha invitato tutti alla cautela e alla preghiera.
Variegata e di toni diversi la reazione del mondo politico, per il premier Conte e il vice Di Maio l’apparizione è inopportuna e non è inserita nel programma di governo; per il segretario del PD Zingaretti il governo deve immediatamente riferire in parlamento per la gravissima strumentalizzazzione religiosa dell’evento la cui tempestività lascia molti sospetti.
Silvio Berlusconi ha detto che anche lui è apparso più volte a Salvini sotto forma di Ulivo senza ricevere particolare rilievo mediatico e Giorgia Meloni ha sottolineato la natura patriottica e nazionalista dell’evento sovrannaturale.
Nessuno, comunque, è in grado di arginare il fervore popolare al cospetto della innaturale apparizione e anche le autorità ecclesiali, pur non avallando ufficialmente, non intendono limitare i pellegrinaggi nel sacroluogo.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment