FAI per il NO. A Brescia il 14 luglio conferenza stampa convegno, Arrighini con il segretario provinciale della Lega Formentini

Locandina_FAI_17_Luglio_2016_miniatura

di GIULIO ARRIGHINI E ROBERTO BERNARDELLI – Governare col 20% dei consensi. Cancellare le autonomie ed eleggere un Senato composto da nominati dai partiti dagli enti locali. Togliere le competenze delle Regioni per rimetterle a capo dello Stato centrale. In altre parole, è il referendum truffa di Renzi, contrabbandato come semplificazione e taglio dei costi, riduzione dei tempi lunghi per varare una legge visto che si abolisce il bicameralismo. Ma si va dalla padella alla brace, dalla casta alla dittatura democratica definitiva.

Per catturare i voti della sinistra e del centrodestra riottoso, si fa avanti anche una  richiesta di ‘spacchettamento’ del referendum costituzionale: le firme necessarie per richiederlo alla Cassazione non arrivano. Fino ad ora tra Camera e Senato sono state raccolte 40 firme, cifra ben lontana dalle necessarie 64 al Senato e dalle 125 alla Camera. Il tempo è di fatto scaduto ma si sarebbe arrivati ad un ennesimo pasticcio.

Hanno bocciato la devolution, hanno stravolto il titolo V della Costituzione, ora lo ribaltano ancora come un calzino ma di autonomia non se ne farla. Il federalismo, la responsabilità di spesa non sono cittadini della Costituzione…

Per questo  il 17 luglio prossimo il comitato Fai (Autonomisti, Federalisti, Indipendentisti) per il NO ha promosso il Convegno per il NO La Riforma Costituzionale Boschi – Renzi contro la libertà dei popoli. Un NO per la libertà.

E giovedì 14 luglio a Brescia, conferenza stampa di presentazione del convegno con il segretario provinciale della Lega Nord di Brescia Paolo Formentini, presso il Caffe’ della stampa alle ore 11,  con il segretario di Indipendenza Lombarda, Giulio Arrighini.

Il convegno si terrà a Soiano del Lago, domenica 17 luglio ore 10.00, presso Casa Cultura, Via A. Ciucani 2.

Ecco il programma

Ore 10.00: accoglienza

Ore: 10.30 inizio dei lavori

Relatori: On. Roberto Calderoli, On. Giuseppe Valditara, Dott. Fabrizio Comencini, On. Giulio Arrighini, On. Roberto Bernardelli, On. Francesco Formenti, dr. Davide Lovat

Per informazioni:

Comitato F.A.I. (Autonomisti, Federalisti,Indipendenisti) per il NO

Indirizzo mail: info@faiperilno.eu Cellulare e whatsapp: 3664695819

Facebook: gruppo F.A.I. per il NO al Referendum Costituzionale

Print Friendly

Articoli Collegati

6 Commenti

  1. Ric says:

    Forse quando il recipiente è colmo anche i più riottosi capiscono che sia il caso di provare a tirar su le maniche .
    Sembrava impossibile che l’Inghilterra , quella che ci raccontavano i bugiardi parassitoni dell’informazione , piena di regine ed ex colonie , della City e del lusso , si esprimesse così chiaramente sulla secessione dall’equivoco Europa .
    La cosa certa è che il popolo quando si esprime dá forza, sia che vada bene o male . Ogni tanto passa (raramente) la coincidenza con l’occasione , non è di gradimento ( come l’olio di fegato di merluzzo ) ma potrebbe essere tanto utile.
    Ricordiamoci il detto ” divide et impera ” , cui prodest ? a chi giova ?

  2. Free Padania says:

    Dove c’é lo zampino della Lega di sicuro c’é una trappola o un tradimento pronto ad abbattersi sui i popoli della Padania. La Lega é ormai a tutti gli effetti un pilastro del sistema italico che opprime, rapina ed umilia lombardi e veneti in primis. Chi condivide ció che sta facendo la Lega non é un indipendentista, ma un collaborazionista ed un complice dello stato italiano,
    Padania Libera.

    • Castagno 12 says:

      Poche parole, ma CONCETTI CHIARI.
      Approvo ed aggiungo. Lega Nord: INAFFIDABILITA’ TOTALE – DANNI SICURI – PERDITA DI TEMPO – SERVIZIO ACCURATO PER IL GOVERNO MONDIALE. CHE CI STA DISTRUGGENDO.

  3. Castagno 12 says:

    Chiedete pure di votare per il No, tanto, nell’attuale contesto, continueremo a restare PRIVATI DELLA LIBERTA’.
    Non che io vada a votare per il sì, perchè da circa 18 anni non mi sono più fatto vedere al seggio elettorale. Non per la lunga lista delle caratteristiche negative dei politici, ma per il fatto che, circa 18 anni fa, ho avuto la certezza che tutti, maggioranza, opposizione e contrari al Sistema, nei fatti, sono al servizio del Governo Mondiale. Anche quelli che si dichiarano contrari al Sistema, tacciono i problemi fondamentali che consentono ai Mondialisti di speculare sulla crisi mantenendo il loro predominio sui popoli sottomessi.
    Perchè, votando NO conserveremmo UNA LIBERTA’ CHE NON ABBIAMO ?

  4. Marco D'Aviano says:

    Un convegno irrinunciabile per ogni indipendentista. Calderoli e gli altri del circo di via Bellerio staranno giá preparando l’armamentario tricolorito d’ordinanza.

  5. Bresá says:

    Bella compagnia che vi siete scelti. Occhio che andando con lo zoppo si impara a zoppicare e andando con la Lega si impara a vendere i propri fratelli agli italiani.
    Sprofondi roma.

Lascia un Commento