Facci su Giannino: sarà poco sincero ma resta un grande

di G.L.M.

Oscar Giannino è sulla graticola, anzi s’è bruciato politicamente con questa storia dei titoli accademici millantati ma inesistenti. E questo è un fatto. Il secondo fatto è che questo Zingales non mi è mai piaciuto, al di là delle teorie economiche che propugna: questi professori che ci vogliono insegnare tutto e la sanno solo loro perché parlano in diretta dagli Stati Uniti con slang italo-americano non mi hanno mai convinto. E questo meno degli altri. Scusate, ma se devo parlare del genere “professorone”, continua a preferire il ruspante Giovanni Sartori che parla ancora con inflessione toscana e negli Usa ha insegnato ben più a lungo dei Zingales di turno, se non altro per questioni anagrafiche. A chi osserva che Giannino si è dimesso da presidente di Fid ma non da candidato premier faccio presente che, a tre giorni da voto, questa è un’opzione impossibile per legge e perché non si possono ristampare 50 milioni di schede.

E una volta tanto sono d’accordo con Filippo Facci, che oggi su Libero ha pubblicato questo articolo, nonostante i giornali destrorsi ci stiano picchiando dentro contro Giannino, considerato da almeno due settimane un pericoloso rivale nel computo dei voti.

Clicca qui per leggere l’articolo Facci su Giannino

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Antonella S. says:

    Zingales é stato corretto nei confronti degli elettori, mentre non si può dire la stessa cosa di Giannino.

Leave a Comment